Come scegliere la mini moto giusta per il tuo bambino

I figli sono l’ombelico del mondo di tutti i genitori, i quali cercano sempre di assecondare ogni loro richiesta e di renderli felici. Quando sono piccoli, la maggior parte dei “capricci” riguarda non solo i giochi e i balocchi, ma anche tanti altri ambiti differenti, di ogni genere o specie.

pastedGraphic.png

In vista di quanto, se anche tuo figlio ti ha richiesto una mini moto, ma non ti intendi assolutamente del settore, è giunto il momento di chiarirti un po’ le idee.

In questo articolo non ci focalizzeremo sulle moto elettriche giocattolo, bensì su modelli di moto per tutto (o quasi) simili ai modelli per adulti, ma che possono essere guidate (assolutamente in luoghi privati) anche dai più piccoli.

Parliamo infatti di moto in miniatura che oltre ad avere un design fedele ai modelli grandi, sono alquanto stabili e sicure, dal momento che vengono realizzate nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia. Inoltre, hanno una notevole potenza oltre che avere una discreta velocità. 

Abbiamo raccolto per te alcune utili informazioni che potranno consentirti di fare l’acquisto più giusto e sicuro per il tuo bambino.

Mini moto e mini cross

Partiamo dal presupposto che oggi la mini moto, o più in generale il mini cross ha conquistato grandi e piccini,  maschi o femmine che siano.

Questo anche perché se la passione per i due ruote ce l’hanno i genitori, automaticamente essa viene trasmessa ai più piccoli. Per cui sempre più spesso, nei circuiti e nelle piste i bambini sfrecciano in sella alla loro mini moto.

Questo preambolo era doveroso per spiegare ad ogni genitore come approcciare alla richiesta del proprio bambino di inseguire la passione della moto con un modello in miniatura.

Sport o passatempo?

La mini moto va scelta in base all’uso che si farà della stessa.

Se il bambino deve essere inserito nel circuito sportivo, occorre sicuramente un modello che possa permettergli di fare allenamento per molte ore alla settimana. Oltretutto ai fini della scelta, è d’obbligo valutare pure il tempo che va dedicato alle gare.

Ci sono competizioni che si disputano anche fuori il proprio paese o la propria regione, per cui dovrai attrezzarti ulteriormente per avere tutto l’occorrente necessario per gli spostamenti(tieni conto che un bimbo che fa mini cross per sport deve per giunta seguire una dieta consigliata.

Questo elemento è fondamentale affinché mantenga il peso ideale per la moto e apporti le necessarie calorie.

Se invece il bambino avrà la sua mini moto per mero passatempo, non servirà nulla di troppo artificioso o complesso.

Ogni modello la sua età 

In termini di scelta è necessario valutare anche l’età del bambino.

Esistono infatti modelli adatti a bambini di 4-5 anni, e modelli che invece si adattano meglio a bambini fino ai 10 anni.

Non è importante che abbiano esperienza in materia, in fondo i circuiti li accoglieranno a braccia aperte a prescindere, ma è importante avere la mini moto giusta. 

Ricorda comunque che in linea di massima, però, l’età ideale per cominciare è intorno ai 5 anni.

Cosa serve per cominciare? Sicurezza

La priorità quando si compra una mini moto è la sicurezza. Per quanto siano dei mezzi stabili e sicuri come già detto bisogna preservare il piccolo da eventuali urti, da cadute, che possono avvenire trattandosi comunque di un mezzo che cammina in equilibrio.

Per questi motivi, come prima cosa, bisogna usare delle protezioni per evitare di farsi male. La dotazione di sicurezza base dovrà comprendere il casco, la maglia, il gilet, il giubbotto, gli stivali, i guanti, le gomitiere e le ginocchiere.

Mini moto elettriche o a benzina?

Un punto fondamentale per l’acquisto della mini moto concerne l’alimentazione.

Meglio il modello elettrico o quello a benzina?

Dipende sempre dall’uso che ne farai, e se intendi portare il bambino a fare lo sport vero e proprio in pista o semplicemente a passare del tempo. Il bambino “patito” del settore, a cui regalerete abbonamenti a riviste moto, sicuramente prediligerà i classici modelli a benzina, in tutto e per tutto simili a quelle dei “grandi”, ciononostante anche i modelli elettrici si stanno evolvendo incredibilmente negli ultimi anni e stanno arrivando ad avere le stesse prestazioni.

Tipo e dimensioni

E veniamo ora ai due elementi fondamentali: la tipologia e le dimensioni.

A seconda della potenza e dell’esperienza che si vuole vivere, potremo scegliere tra diverse tipologie di motocross:

  • Mini moto cross. Si tratta di quei veicoli piccoli, leggeri e compatti di categoria. Sono i modelli più pratici da usare, perfetti per chi non ha esperienza o chi non deve praticare sport;
  • Pit Bike. Sono molto simili alle mini moto cross, ma più potenti perché sono utilizzate anche in strada. Vanno bene per bimbi più grandi;
  • Hot Bike. Si tratta di moto ancora più potenti, con una maggiore cilindrata e ideali per le dispute sportive.

I prezzi

Per quanto concerne l’aspetto economico, in commercio ne trovi di ogni tipo.

Sicuramente non spenderai un centinaio di euro, in quanto parliamo comunque di prodotti appartenenti ad una gamma di prezzi medio-alti.

Nel mondo delle minimoto prezzi, sicurezza e qualità sono i punti base su cui riporre l’attenzione,  e su cui non puoi transigere.

Più spendi e più avrai dalla tua parte qualità e materiali di un certo calibro, insomma mini moto che mettono in sicurezza il tuo bambino. 

Per questo motivo il tuo consiglio è quello di acquistare un modello di minimoto non eccessivamente economico perché potrebbe significare portare a casa un modello potenzialmente non sicuro.



redazione