Come preparare un esame universitario: guida per esperti e matricole

In EXPERIENCE by Silvia MenonLeave a Comment

Preparare un esame universitario a volte è un gioco da ragazzi e a volte no. Certe volte l’argomento è interessante e ci appassiona, mentre altre ci annoia e sfinisce.

Gli esami universitari sono difficili, ma non impossibili. Sicuramente starete pensando che se si sceglie una facoltà apparentemente facile come moda o comunicazione, gli esami siano semplici, ma non è così. Per esempio se ha una persona piace la letteratura o la matematica gli risulterà difficile studiare qualsiasi altra cosa. Quindi, la regola numero uno è: non scegliere l’università più semplice, ma quella più adatta a noi e alle nostre capacità. Vedrete che se seguirete questa regola base nessun esame sarà impossibile, pesante o difficile, ma non una mission impossibile.

Per preparare un esame universitario e studiare in modo approfondito una materia bisogna:

Scegliere una location

La scelta della location è indispensabile. Deve essere comoda, confortevole, informale, stimolante e ben illuminata (studiare la notte non vi aiuterà più di tanto). Il luogo in cui si sceglie di studiare deve essere perfetto, questo dipende da voi. Alcuni amano preparare gli esami davanti ad una tazza di caffè fumante in un bar, mentre altri preferiscono il silenzio della biblioteca. Dipende tutto da voi.

Pianificare lo studio

Farvi una tabella di marcia aiuterà tantissimo. Prestabilire quante pagine memorizzare al giorno scatena una sorta di sfida con voi stessi che vi farà studiare meglio, superando i vostri limiti. Attenti però a non esagerare: studiare un libro al giorno e poi l’indomani non ricordarsi nulla non è utile, è uno spreco di tempo. È proprio vero che “chi va piano, va sano e va lontano”.

Creare schemi

Schematizzare utilizzando parole chiavi è un ottimo metodo che aiuta la memorizzazione. Provatelo, non ve ne pentirete.

Usare i colori

Un altro metodo che aiuta la memorizzazione e lo studio sembrerebbe essere utilizzare dei colori diversi o evidenziare i contenuti da studiare in base ad argomenti, materia e parole chiave.

Rendere piacevole lo studio

Rendere piacevole lo studio aiuta la memorizzazione, quindi perché non iniziare a studiare in gruppo con i tuoi compagni di corso? Studiare in gruppo è divertente e rende piacevole anche le materie più noiose e complicate.

Premiare i successi

Non abbatterti perché hai studiato poco rispetto a quanto avresti voluto, ma premiati perché l’hai fatto. Premiarsi per il lavoro/studio fatto è un ottimo metodo per non rendere un incubo aprire i libri e leggerli e memorizzarli per ore.

Rileggere gli appunti

Gli appunti presi a lezione sono la salvezza per il ripasso dell’ultima ora. Impara a prenderli, sistemarli e rileggerli prima di un esame, ti saranno di ottimo aiuto. Gli esami passano, ma gli appunti sono per sempre. Inoltre, scrivere mentre si ascolta la spiegazione del professore, aiuterebbe la memorizzazione e la concentrazione.

Non avere ansia

Prima di un esame, che sia il primo o l’ultimo non farti mai prendere dall’ansia. L’ansia sarà sempre la tua più acerrima nemica per le situazioni a forte stress come gli esami. Se invece sei un ansioso cronico e ti lasci prendere dal panico anche per le cose più semplici prova ad usare la lavanda (a quanto pare è un ottimo calmante naturale).