Com’è fatto un PC? Componenti e funzionamento di ogni singolo elemento

Nel mondo attuale l’uso del computer è diventato ormai indispensabile. Grazie alla connessione ad internet è possibile utilizzare il computer per lavoro o per divertimento in ogni parte del mondo, ricercare notizie, articoli da consultare, comprare su siti di e-commerce, vendere online cose di proprietà, ordinare pasti e riceverli a casa propria, prenotare le vacanze, approfondire argomenti, lezioni e moltissimo altro ancora.

pastedGraphic.png

Struttura di un computer

Il computer fa parte del nostro quotidiano, ma spesso non conosciamo il suo funzionamento interno e tutte la sue potenzialità.

In questo articolo, con la consulenza degli esperti del settore, gli amici di www.robadainformatici.it, faremo un elenco dei componenti che troveremmo all’interno del computer e ne spiegheremo il loro funzionamento.

I componenti fondamentali che normalmente si trovano all’interno di un computer o ad esso collegati sono:

  1. Processore centrale o CPU. La CPU (Central Processing Unit) è un processore o microprocessore della dimensione di un francobollo che contiene al suo interno migliaia di componenti elettronici miniaturizzati.

Da un lato ha una serie di piedini metallici che servono per ancorarlo alla scheda madre. Ha il compito di coordinare l’attività delle altre unità di elaborazione, schede audio e video, schede di rete ecc. La CPU ha bisogno di un dissipatore di calore che serve per raffreddarlo altrimenti si surriscalderebbe. Al suo interno ha:

– l’unità di controllo che legge le istruzioni presenti nella RAM e memorizza il risultato.                                                                                                                                 – l’unità aritmetica e logica che esegue le operazioni aritmetiche e logiche.

– lo shifter che elabora i dati in funzione delle operazioni da compiere.

– i registri che sono delle memorie che immagazzinano dati e istruzioni in via di esecuzione. 

Un elemento importante nella scelta della CPU è la frequenza di clock che è  espressa in Giga Hertz (miliardi di impulsi al secondo) ed indica la velocità  con la quale la CPU legge l’istruzione, la decodifica, la esegue e scrive il risultato nell’opportuno  registro. Più è alta la frequenza di clock maggiore è la velocità del processore.

  1. Memoria Ram. La RAM (Random Access Memory) è una memoria per computer ad accesso casuale che lavora a stretto contatto con la CPU e permette di memorizzare, ad una velocità elevata,informazioni e dati. La CPU per funzionare ha bisogno di una porzione di memoria libera che si ottiene utilizzando la RAM. Però essendo la Ram una memoria volatile quando si spegne il computer o va via l’alimentazione, questa si svuota ed è per questo motivo che bisogna salvare le informazioni o i dati su cui si sta lavorando così che vengono trasferiti sul drive di memoria principale dove non verranno più persi. Se si aumenta la quantità di RAM presente nel PC si aumenta lo spazio per caricare i dati senza doverli riversare sul disco rigido e quindi il computer è più veloce.
  1. Scheda madre. E’ una scheda di circuiti integrati che permette il collegamento con gli altri componenti del computer e li mette in comunicazione. Quindi è la parte che potremmo definire come il cuore del computer e ogni altro componente ad essa fa capo. Sulla scheda madre è installato un chip attraverso il quale la stessa utilizzando un software chiamato BIOS (Basic Input Output System)  può gestire tutti i componenti installati.
  1. Disco rigido o Hard Disk. Il disco rigido tradizionale (HDD) è un dispositivo di archiviazione dati e applicazioni  che servono a far funzionare il computer come il sistema operativo Windows alle foto, ai filmati e alla musica. Un Hard disk classico è formato da un disco magnetico e da una testina che scrive e legge le informazioni. L’hard disk influisce sulla velocità del computer. Per migliorarne le prestazioni sono stati inventati gli SSD (Solid State Disck) che sono formati da tanti chip di memoria solida che rendono il PC più veloce perché non ci sono parti in movimento. Gli SSD vengono utilizzati per migliorare le prestazioni e la velocità del computer ma se si vuole più capienza per l’archiviazione dati allora è consigliato L’Hard disk HDD. La soluzione migliore è quella di acquistarli entrambi e utilizzare un SSD veloce e poco capiente in cui installare Windows e i software basilari e un HDD molto capiente ed economico dove memorizzare i dati che occupano molto spazio come foto, film e musica.
  1. Scheda audio. Trasforma un flusso audio digitale in un flusso analogico che può essere riprodotto da casse o altre periferiche audio.
  1. Monitor. Il monitor è lo schermo attraverso il quale si può interagire con il PC perché ci fa vedere le informazioni e i dati che trasmettiamo quando battiamo sulla tastiera e quando azioniamo il mouse. Le principali caratteristiche dei monitor sono i pollici e la risoluzione. I pollici indicano la dimensione fisica dello schermo e la risoluzione il numero di pixel riprodotti sullo schermo. Alcuni monitor sono touch-screen cioè sensibili al tocco, così con rapidi comandi gestuali quali tocco, sfioramento e scorrimento permettono una navigazione più veloce.
  1. Tastiera. E’ una periferica di input del PC che permette l’immissione manuale dei dati nella memoria del computer. La tastiera contiene lettere, numeri, simboli e tasti speciali che permettono di eseguire determinate funzioni. Non tutte le tastiere sono uguali perché possono avere i tasti in posizioni differenti ma la disposizione standard è la QWERTY dal nome delle prime cinque lettere della prima riga dei testi alfabetici della tastiera.
  1. Scheda video. E’un componente Hardware presente in quasi tutti i computer ed è importante nella gestione della grafica 3D e altro ancora. Trasforma i segnali elettrici inviati dal processore in segnali video visualizzati sullo schermo. La scheda video non è sempre presente nel PC perché può essere integrata sulla scheda madre o direttamente all’interno della CPU.
  1. Chassis. Lo chassis detto anche case o telaio è il contenitore dentro cui sono montati i componenti principali del computer. E’ in lamiera metallica di forma parallelepipeda caratterizzato da una elevata capacità di dispersione termica di colore bianco, nero e beige.
  1. 10.Alimentatore. E’ un convertitore corrente alternata-corrente continua che permette di alimentare in maniera corretta tutte le varie componenti presenti all’interno del computer. Siccome l’alimentatore rappresenta la maggior causa di consumo di energia è conveniente che sia il più efficiente possibile per consumare meno energia. L’efficienza è data dal rapporto tra la potenza in uscita e la potenza in entrata. Se è la stessa il rendimento è del 100%. Questo però non avviene mai perché sempre una parte di energia viene trasformata in calore. Un buon rendimento vuol dire risparmio di energia e quindi di spesa elettrica.

Altre componenti aggiuntive ed opzionali sono:

  1. 11.Periferiche di interfacciamento. Le periferiche di interfacciamento permettono la comunicazione tra l’utente e il computer. Queste periferiche permettono di introdurre i dati nel computer e visualizzare i dati in uscita. Le periferiche sono: Mouse, Stampanti e Scanner. Il mouse è un piccolo  lettore ottico,  che l’utente del PC utilizza per cliccare  un punto sullo schermo e  selezionare una o più operazioni . Quando il lettore ottico viene spostato sulla superficie in una qualunque posizione, un sensore invia impulsi al computer che posiziona il cursore (a forma di freccia) sullo schermo del display. Il mouse ha due pulsanti in alto: quello a sinistra una volta cliccato su una particolare posizione permette di impartire comandi al sistema in due modi o con un clic o con un doppio clic. Per esempio con un doppio clic si può aprire un file o una cartella. Quello di destra, meno usato, permette una volta che si è sull’oggetto interessato, di accedere tramite un solo clic al menù di scelta rapida. La stampante è una periferica esterna che consente di trasferire immagini o testi dal PC al foglio di carta. Le stampanti possono essere a getto di inchiostro o a laser. Quelle a getto d’inchiostro utilizzano le cartucce che possono essere a colori o in bianco e nero. Le stampanti a laser sono più veloci e sono utilizzate soprattutto se si devono stampare delle grandi quantità di carta. Le laser utilizzano il toner che può essere a colori o in bianco e nero. Lo scanner è una periferica esterna che permette di scannerizzare documenti o foto cioè questa volta trasporta immagini o foto da un foglio di carta  al computer.
  1. Casse audio esterne. Se si vuol avere un audio migliore di quello che si ha con le casse integrate del monitor si possono usare quelle esterne da posizionare per esempio sulla scrivania. Prima di acquistare le casse esterne bisogna controllare che la scheda audio del PC sia compatibile con le stesse e che sul retro del computer siano presenti tutte le prese necessarie per il collegamento.



redazione