Centralia: una delle città abbandonate più inquietanti

redazione

In #Instaworld / redazione / Comments

Chi non ha mai sentito parlare del famigerato gioco Silent Hill? Bene, una città del genere sembra esistere nella realtà.

Questa città ha origini nel 1800 in un luogo ricco di carbon fossile al 95%. E’ un carbone che si presenta allo stato solido ed è un ottimo combustibile, uno dei migliori. Nella città di Centralia tale carbone fu estratto in grandissimi quantitativi fino alla fine del XIX secolo, dove fu abbandonata insieme ai suoi pozzi.

Nel 1962 la cittadina contava circa 2000 abitanti. Un giorno un pozzo ormai dismesso prese fuoco, innescando così un incendio terribile. Una caratteristica di questo carbone è la difficile accensione, ma ancor di più è di difficile spegnimento. Nonostante i vari tentativi di arrestare le fiamme questo non si fermò. Si vennero a creare vere e proprie voragini dalle quali usciva fumo e vapore che uccise letteralmente tutta la vegetazione. La città fu definitamente abbandonata nel 1979 quando si capì il grande rischio che correva la popolazione.

Uno degli avvenimenti più tragici di questo luogo fu che un ragazzo di 12 anni cadde in una crepa di 45 metri che si aprì sotto i suoi piedi, solo con questo evento la gente capì il vero pericolo e cominciò ad abbandonare Centralia trasferendosi nei paesi limitrofi. Dal 1994 c’è un blocco stradale all’entrata della città con lo scopo di deviare il traffico.

Tutt’oggi la città brucia ancora, anzi il suo incendio sembra essere ancora più grande. Non ci sono progetti per lo spegnimento di tale incendio e si prevede che possa spegnersi naturalmente fra circa 250 anni.

Questa città avrà fatto ricordare a molti di un videogioco/film di nome Silent Hill, infatti tale evento ne ha ispirato la creazione della saga. Il film e il videogioco parlano di una bambina che vittima di una setta religiosa, viene data alle fiamme. Tratta in salvo dalla madre, la ragazza stringe un patto con il diavolo e fa divampare un terribile incendio presso Silent Hill costringendo tutti gli abitanti a lasciar la città.

Centralia quindi è la vera Silent Hill , che l’uomo ha sfruttato fino all’osso per i propri interessi fin quando essa non si è ribellata. Oggi la città brucia da circa 50 anni e continuerà a farlo per almeno altri 250. Tutt’oggi è abbandonata, almeno per quanto riguarda la presenza umana, tuttavia sulla presenza di spiriti non si dovrebbe dubitare.

E’ luogo anche di numerose visite (da eseguire solo con dovute precauzioni dato l’elevata dose di monossido di carbonio)  dove si sono registrate tantissime testimonianze di eventi paranormali!