Briatore se la prende con i clienti: i contagi del Billionarie sono colpa loro

Quello dei contagi al Billionaire, il famosissimo locale di Porto Cervo, è un fatto oramai piuttosto noto che ha destato non poche polemiche e caos.

In primis perché Flavio Briatore, il multimilionario a cui la società Billionaire fa capo, ha sempre avuto un atteggiamento piuttosto negazionista rispetto al Covid-19. In secundis perché in un primo momento, proprio Briatore, aveva sostenuto di avere una semplice prostatite e non di aver contratto il virus che ha praticamente decimato gli abitanti di Bergamo, Brescia e Lodi.

Quando poi non ha potuto più negare l’evidenza allora, il buon Flavio ha deciso di uscire allo scoperto e di rivelare finalmente al mondo che,  sì  (come molti suoi lavoratori – di cui uno che si trova intubato, purtroppo, ed al quale auguriamo pronta guarigione) è risultato positivo al Coronavirus.

“Al Billionaire abbiamo sempre rispettato le regole, facendo entrare il giusto numero di persone. Ma vedendo come andavano le serate non bastava contingentare gli ingressi e predicare il distanziamento: non ci può fare nulla nessuno se fai entrare 100 persone in mille metri quadri e loro stanno tutte appiccicate …. Sono ricoverato in una stanza da solo. Non prendo ossigeno e tanto meno sono intubato. Mi sento bene. Non ho nulla di speciale. La temperatura è a posto, respiro bene e sono pure riuscito a lavorare. Anche se mi auguro di uscire presto”. Queste le parole di Briatore in un’intervista rilasciata a La Stampa dalla sua stanza all’Ospedale San Raffaele di Milano.

Insomma, lui sta bene, ha sempre rispettato le regole, la colpa è di coloro che si sono ammassati a ballare tutti appiccicati nel suo locale della Sardegna In. Fortunatamente che il tampone a cui si è sottoposto il figlio di 10 anni, Nathan Falco, (avuto dall’ex moglie Elisabetta Gregoraci) è risultato negativo. Questo ce lo auguravamo tutti, con estrema sincerità ed onestà.

Eppure, a scovar bene quello che si trova in rete, non pare che anche il Flavione nazionale sia stato ligio al dovere ed al rispetto delle regole imposte. Ma siamo certi che il suo dna da vero macho non ha potuto resistere alla miriade di belle donne che varcano la soglia dei suoi locali da ballo.

https://www.instagram.com/p/CEcAseYopOJ/

La colpa, quindi, secondo Briatore è di quelli come Antonella Mosetti (show girl per chi non ricordasse della sua esistenza) che hanno frequentato il suo locale della Costa Smeralda senza le dovute precauzioni, senza i dispositivi di sicurezza, senza praticare il distanziamento sociale. E’ di coloro che hanno avuto il coraggio di dare numeri di telefono falsi per i registri delle presenze tenuto allo scopo di controllare eventuali contagiati (su questo punto la Procura ha già aperto un’inchiesta).

View this post on Instagram

🎶📿

A post shared by Antonella Mosetti 🍀 (@antonellamosetti) on

Il problema è che proprio la Mosetti, un pò come Briatore all’inizio, si è scagliata contro coloro che sui social l’hanno pesantemente criticata. La bella Antonella ha sostenuto infatti, sul suo profilo Instagram, che è tutta una questione d’invidia. Le critiche sono dettate tutte da coloro che, “in un posto come il Billionaire possono permettersi solo il Covid-19”.

Ammettiamolo ragazzi, siamo tutti degli invidiosi. Noi, che siamo stati chiusi in casa mesi, ad aspettare che arrivassero i soldi promessi da Conte per le Casse Integrazioni in deroga, in realtà, non potevamo neanche permetterci di prendere il Covid-19 al Billionaire.



Sharon Santarelli