Armani SS 2021, la sfilata in diretta Tv entrerà nelle case di tutti

La Settimana della Moda di Milano si avvicina e Re Giorgio ha fatto il suo annuncio: la Spring-Summer 2021 di Armani sfilerà in diretta TV. Quindi, il 26 settembre alle ore 21, come previsto dal calendario della Camera Nazionale della Moda, tutti sintonizzati su La7!

È stata una scelta istintiva, nata dal bisogno di dialogare con il pubblico. Dopo la lettera aperta su WWD lo scorso aprile, in pieno lockdown, sono stato letteralmente inondato di messaggi anche da parte di gente comune. È come se fosse stato aperto un canale diretto e autentico di comunicazione che voglio mantenere. E poi, anche ai nostri giorni, il fascino della Tv è innegabile.

Queste le parole con cui Giorgio Armani ha spiegato la sua scelta al Corriere della Sera. Una sfilata a porte chiuse, riferendoci a quelle fisiche, le cui porte virtuali invece non sono mai state così aperte. Qualcuno obietterà a quest’ultima affermazione dicendo che con le dirette streaming sui siti ufficiali e sui canali social le sfilate sono ormai aperte virtualmente a tutti da diversi anni. Vero, ma pensiamo a tutto quel pubblico che la televisione e in particolare un canale molto noto come La7 è in grado di raggiungere. Probabilmente anche persone che non guarderebbero mai una diretta streaming su Instagram, ma che invece un programma in prima serata sul piccolo schermo lo guardano eccome. Inoltre, ciliegina sulla torta: ad annunciare la diretta sarà niente meno che Lilli Gruber.

Sfilata Spring-Summer 2020 (Credits: armani.com)

Le idee più semplici a volte possono essere le migliori. La moda in TV ha avuto il suo momento di alta spettacolarizzazione negli anni Ottanta, quando noi stilisti vi comparivamo spesso, dispensando consigli di ogni genere, ma non è mai stata utilizzata per raccontare una collezione nuova, che nemmeno gli addetti ai lavori hanno ancora visto. Si parla di democratizzazione, e cosa c’è di più democratico della televisione?

Ma, parlando di sfilate in diretta tv qual’è la prima cosa che vi viene in mente? Ovviamente, Donna sotto le stelle. Per chi non se lo ricordasse e per i giovanissimi: per 17 anni l’ultima serata della settimana romana dedicata all’Alta Moda veniva trasmessa in diretta Tv. Dal 1986 al 1992 venne trasmesso su Rai 1 e successivamente su Canale 5. Tutto finì nel 2003 quando la Camera nazionale della Moda italiana, organizzatrice dell’evento, decise di cancellarlo per motivi economici.

Gianfranco Ferré a Donna sotto le stelle 1999 (Credits: fondazioneferre.com)

Noti presentatori, da Pippo Baudo a Gerry Scotty, passando per Milly Carlucci e Mara Venier, introducevano le sfilate. Dalla Scalinata di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna a Roma le creazioni dei designer italiani arrivavano dritte nelle case degli italiani. Ad indossarli erano principalmente le top model che hanno fatto la storia: Naomi Campbell, Linda Evangelista, Carla Bruni e Claudia Schiffer.

Indimenticabile l’edizione del 1995, tenutasi a Settembre invece che a Luglio a seguito dell’assassinio di Gianni Versace. Le sue ultime creazioni sfilarono indossate dalle sue modelle preferite, in particolare Naomi Campbell che in uno splendido abito da sera rosa scende le scale con le lacrime che le rigano il volto.

La scelta di Giorgio è senza dubbio un grandissimo regalo: che la magia e l’emozione della moda torni a far sognare le famiglie italiane nelle loro case.



Giulia Storani