Fonte: corriere

Apre a Roma il primo all you can eat tutto italiano!

La filosofia dell’all you can eat ha preso piede da un po’ di anni in diverse parti del mondo. In lingua italiana, con tale denominazione, potremmo riferirci ad un ristorante a consumazione libera. Una pratica che fa riferimento ad un tipo di consumazione al tavolo o al banco, che prevede un prezzo fisso di ingresso e poi lo sbizzarirsi nella scelta del menù. Letteralmente è possibile ordinare “tutto quello che puoi mangiare”. Infatti, ci sono ristoranti come per esempio quelli di sushi, che permettono di ordinare tutto ciò che si desidera ad eccezione che si consumi davvero tutto. Pena? Pagare per il cibo rimasto. La moda degli all you can eat non è passeggera, infatti ad oggi essi fanno parte anche della cultura italiana, e non solo per l’incremento dei ristoranti orientali, bensì per il primo all you can eat di cucina romana.

Senza fondo è il primo all you can eat romano

Quante volte al ristorante avete desiderato fare il bis o il tris di pasta? Di solito la porzione che si ordinava in più andava pagata, e quindi per decenza – non solo economica – vi limitavate ad un solo piatto. Questo ragionamento adesso è roba vecchia, perché a partire dal 30 aprile a Roma è stato possibile ordinare tutti i piatti di pasta che si volevano al solo prezzo d’ingresso.

L’idea prende spunto dal tipo di consumazione orientale, è chiaro, ma si apre al mondo della cucina italiana, anzi romana per la precisione: dall’amatriciana al cacio e pepe in attimo, no stop, come se si fosse davvero un pozzo senza fondo.

Da ricordare, inoltre, la data d’inizio dell’attività. Il 30 aprile 2021 si  inserisce in un periodo nuovo per Roma: quello delle riaperture. Per inaugurare anche il cambio di colore del Lazio, da arancione a giallo, si è pensato ad una ripartenza ad hoc.

All you can eat alla romana, è la boccata d’aria (o di pasta) di cui si aveva bisogno

Il concetto innovativo sul piano territoriale italiano prende le mosse dai due titolari, Diana Russo e Luciano Rufino, del Navona Notte un ristorante su Roma che come tanti aveva risentito delle restrizioni imposte ai ristoratori dall’emergenza sanitaria.

I due, però, nonostante tutto non si sono fatti prendere dal panico. Ripartire è difficile, ma hanno comunque deciso dare una svolta al loro ristorante, investendo dopo 10 anni, in una formula del tutto nuova, che a quanto pare è diventata anche la formula del loro nuovo successo. “È un tentativo di uscire da tutto quello che abbiamo passato in questo anno. I romani sono diventati poveri, così abbiamo concepito una proposta solo per loro, quelli veraci”, hanno dichiarato i due titolari.

Tuttavia, la notizia di un ristorante all you can eat di cucina romana, ha fatto impazzire tanto i romani quanto tutti gli utenti del web

Le guide turistiche si preparano ad organizzare tour che conducano ad una pausa pranzo direttamente da Senza fondo. Gli italiani di tutto il Mondo, non vedono l’ora, d’altro canto, di ritornare nella capitale per assaporare la bontà dei sapori romani senza dover spendere un capitale.

La cucina italiana, però, si sa, è molto calorica e può anche riempire facilmente. A tal proposito i due titolari assicurano che porzioni non saranno di grandi dimensioni, e che anche in questo caso varrà la regola “chi lascia paga”. Ottimo ragionamento contro lo spreco del cibo.

Altre regole del mangia quello che puoi romano sono:

Se si vuole mangiare quello che si vuole – si legge dal Corriere – si deve ordinare il menù “Senza Fondo”, chi vuole solo la pizza, o una sola porzione di pasta, si dovrà sedere ad un altro tavolo. Per i bambini piccoli, invece è gratis, mentre per quelli sopra gli 8 anni è previsto il 50 per cento di sconto.

Per quanto riguarda il prezzo, come in un all you can eat che si rispetti, esso varia a seconda che si tratti del pranzo (19,50 euro) o la cena (25,50 euro). In questo periodo più che mai è necessaria la prenotazione, dato che i posti sono solo 30 all’aperto, nel pieno rispetto delle norme anticovid-19.

Se cercate la cucina autentica romana, se siete affamati e volete spendere poco e rispettare le regole di sicurezza, Senza Fondo a Roma, in via Teatro della Pace 44, è il ristorante giusto che fa per voi!



Giulia Grasso