Anche il Papa prega per Maradona: basta polemiche su di lui, è scomparso un mito del calcio

Per Laura Pausini “In Italia fa più notizia la morte di un uomo poco apprezzabile che la violenza sulle donne”,la cantante critica duramente la celebrazione mediatica di Diego Armando Maradona, commentando su Instagram la notizia della sua morte, spiega: «In Italia fa più notizia l’addio ad un uomo sicuramente bravissimo a giocare al pallone ma davvero poco apprezzabile per mille cose personali diventate pubbliche, piuttosto che l’addio a tante donne maltrattate, violentate, abusate. Oggi non sono la notizia più importante di questo paese… nonostante stamattina ne abbia perse altre due. Non so davvero che pensare». Del caso ha parlato anche una collega di Laura Pausini. Si tratta di Fiorella Mannoia, che aveva commentato su Twitter senza neanche sapere delle parole di Laura Pausini. «Se Michael Jackson fosse morto ieri sarebbe successa la stessa cosa. Quando se ne vanno uomini così amati nel mondo intero è logico che succeda questo. Non ha scelto lui di morire nella giornata mondiale contro il femminicidio. Anche basta con questa polemica becera» – la posizione della cantante – «Non sapevo che Laura avesse scritto quel commento, rispondevo solo ai tanti che scrivevano questa cosa». Nel frattempo sul web si scatenano le più dure critiche, frasi veramente cattive soprattutto se si pensa che in definitiva stiamo parlando di una persona che non c’è più. Si dimentica, che in tutte le scuole si studiano e si prendono per esempio di vita, i pensieri filosofici di Platone per esempio, che poi non era altro che un pedofilo. Sono mille i casi di persone. senza dover tirare fuori grandi nomi, che pur facendo uso di droghe ed alcool perdono la vita e nonostante questo vengono pianti dai loro cari. Non mi sembra per niente giusto infangare un indiscusso mito del mondo del calcio, che non ha mai fatto misteri sulla sua vita, che ha regalato sogni, ha donato fortune a donne ed uomini, ha reso noti giornalisti, solo per sparlare e creare scoop sulla sua vita, sempre fin troppo sotto i riflettori, una vita che veniva segnata dai goal e giudicata per ogni fallo personale. Il successo ha sempre un prezzo, è lui, uomo venuto dal nulla, uomo dai piedi d’oro ha pagato il più salato con le sue mani. L’argentino Papa Francesco prega per Diego Armando Maradona, dopo averlo incontrato in più occasioni negli ultimi anni. A confermarlo è il direttore della sala stampa vaticana, che conferma come il Pontefice stesse pregando già da diversi giorni per il grande campione dopo aver saputo delle sue condizioni, prima con l’operazione e ora dopo l’arresto cardiaco che l’ha portato via.

Nel 2014, fu proprio Diego a regalargli la propria maglia prima della “Partita per la Pace” che si sarebbe disputata all’Olimpico di Roma. A riportarlo è Il Corriere della Sera. Che la terra ti sia lieve grande Diego, e ritorna a segnare tanti goal, perché i grandi restano sempre grandi dovunque si trovino. 



redazione