Amabile Jewels: il coraggio di inseguire i propri sogni

Amabile Jewels  è un brand con una storia di successo giovanissimo, che vale la pena conoscere per trarne ispirazione e lasciarsi coinvolgere dalla positività del suo team e dal loro coraggio di credere in sé stessi e nei propri sogni. Nato nel 2019, da Martina Strazzer, propone collane, anelli e orecchini, in argento 925 con placcatura d’oro o argento. Sì, i modelli solo interessanti e di ottima qualità, ma certo questo oggi non basta per avere successo. A fare la differenza sono la storia del brand e i suoi valori. Sono proprio questi che hanno plasmato i prodotti di Amabile rendendoli ineguagliabile agli occhi di chi si è fatto coinvolgere da questa narrazione.  Per questo oggi abbiamo deciso di raccontarvi questa realtà.

Come nasce Amabile: una storia di coraggio e intraprendenza

La storia del brand parte da Martina Strazzer, giovanissima ragazza di Modena. Martina appena finisce il liceo si iscrive all’università, ma capisce fin da subito che non è la sua strada: le manca la spinta e l’adrenalina che vuole sia alla base di tutto quello che fa, forse anche perché coltiva da molto il sogno di avere qualcosa di suo. Situazione nella quale molti giovani si rivedono, ma lei decide di provarci, nonostante nessuno sembra essere d’accordo con questo suo progetto.

Martina ha un piano con un rischio tutto sommato calcolato e ragionevole: in un primo momento, infatti, concilia l’università con il suo sogno, provando a vendere i primi gioielli. A soli 19 anni con i soldi messi da parte con qualche lavoro occasionale, disegna il modello di un braccialetto, lo porta in uno studio orafe nella sua città e lo fa realizzare con poco più di 10 euro, ne scatta una foto, la carica sul suo profilo Instagram, e prova a venderlo.

La produzione di gioielli non le richiede quantitativi minimi, sono abbastanza piccoli per poter essere stoccati nella sua cameretta e le permettono di operare senza esporsi finanziariamente, in quanto produce solo dopo aver incassato l’ammontare per l’ordine. Questa combinazione le permette di iniziare senza nessuna grossa risorsa, se non il suo coraggio.

La giovane carismatica cattura l’attenzione di tutti

Col tempo Martina si accorge che i prodotti piacciono e le richieste ci sono, ma bisogna raggiungere molte più persone, la funzione Marketing diventa così il nuovo punto di forza del brand. Inizia a  fare video divertenti su TikTok e cattura l’attenzione di molte con la sua simpatia e le coinvolge nel suo percorso. Indossa sempre i suoi orecchini cosicché  abbiano visibilità e  possono parlare per sé. Insomma, un percorso da manuale: lei fornisce qualcosa di interessante e poi sono le persone ad avvicinarsi spontaneamente ai suoi prodotti.

Come racconta Martina sui suoi profili, gli ordini da pochissimi al giorno, arrivano a 20, poi 30, poi 50, e continuano a crescere. Dalla sua cameretta si sposta in un ufficio, riesce a creare un piccolo magazzino e a testare il mercato con quantitativi sempre più grandi. Il lavoro le prende molto tempo, ma è altrettanto soddisfacente, abbandona così l’università e ci si dedica completamente: quello che era partito da camera sua come un esperimento è diventata una S.r.l., in soli due anni.

Ad oggi Martina ha delle collaboratrici, tutte sotto i 25, e tutte condividono con lei un enorme fiducia nel brand e nelle sue potenzialità.

I prodotti di Amabile: tra eleganza e personalità

Collane di perle, anelli a catena, orecchini a cerchio: dei classici non manca nulla, gioielli che si possono indossare tutti i giorni e che durano nel tempo. Ma non manca di inserire un po’ di carattere e personalità con articoli più particolari. Gli orecchini sono acquistabili singolarmente e si possono combinare tra di loro e ci si sbizzarrirsi negli accostamenti.

Interessantissime sono anche le collezioni lanciate in occasioni speciali e in collaborazione con altre giovani donne. Tra queste, una collezione interamente dedicata alla salute mentale con un design  unico e simbolico. Lo scopo è quello di sensibilizzare sulla tematica, i pezzi infatti vengono spediti con un piccolo testo scritto da una giovane psicologa.

La più recente delle collaborazioni, con il brand A-more, è incentrata invece sulla body positivity e propone dei pendenti che riprendono tre silhouette del corpo femminile. La particolarità di questa collezione è che le clienti non possono scegliere quale modello dei tre acquistare, per prendere parte al messaggio che i corpi non sono alla mercé del giudizio di nessuno.

Con queste collaborazioni Amabile conferma la sua posizione: brand aperto a nuove idee, sensibile alle tematiche sociali che sperimenta e vuole coinvolgere il pubblico. Sulla pagina Instagram di Martina è possibile seguire molti retroscena, dateci un’occhiata!



Simona Lupusor