Allenarsi a casa: ecco gli errori da evitare per un workout perfetto

Allenarsi a casa ora come ora è l’unica alternativa, però evita di commettere i classici errori da principiante.

Le palestre sono chiuse e tra allenamenti fai da te, schede consigliate dall’amico che ha il fratello che fa il personal trainer e youtube, stiamo impazzendo. Ognuno è libero di allenarsi come meglio crede e, soprattutto come vuole. Insomma, l’importante è allenarsi, poco conta se ci si allena in casa. L’importante è non esagerare e commettere degli errori da principiante. Scopri se sei tra quelli che si allenano bene e correttamente o sei uno di quelli che si sfinisce un giorno a settimana e non vede risultati.

Errori da evitare per allenarsi a casa

Regola 1: Allenamento online

Online spopolano fitness influencer e video su come ci si deve allenare. Non scegliere in base ai follower, ma fai una ricerca approfondita sulla persona che userai come istruttore per allenarti in casa in questi tempi di quaranta. Lascia stare le blogger inesperte che non hanno mai fatto un hip trust. Informati e allenati responsabilmente.

Regola 2: Yoga per tutti

Attenzione: non tutto lo yoga è uguale e adatto a tutti. Questo periodo potrebbe essere l’occasione che aspettavi da tempo per concentrarti su te stessa e sul tuo autocontrollo. Lo yoga potrebbe aiutarti, ma attenzione che ne esistono molti tipi e alcuni potrebbero farti più male che bene. Per iniziare potete praticare l’Hatha Yoga, se invece siete allenati e dinamici provate il Vinyasa Yoga.

Regola 3: Da zero a cento

Baby K lo può cantare a squarcia gola, ma noi no e se ti alleni devi andare piano. Un esercizio poco per volta, una ripetizione in più dopo qualche giorno e la costanza saranno i tuoi migliori amici se non vorrai arrivare alla prova costume (se mai ci sarà) come un barilotto. Lo sappiamo che ti stai scofanando di dolci, crostate, piadine e pizze. Comunque la cosa più importante è andare per gradi, quindi inizia piano e poi intensifica il lavoro in modo costante.

Regola 4: Riscaldamento muscolare

Molte persone credono che per allenarsi bastino solo pesi, elastici e tanto sudore. Non è vero. Per evitare strappi muscolari, infortuni e affaticamento eccessivo bisogna fare un accurato riscaldamento. Fare stretching allenandosi a casa è molto semplice, vi basterà un tappetino e ripetere quello che più odiavate dell’ora di ginnastica a scuola. Il riscaldamento ideale dura dai 10 ai 15 minuti e coinvolge tutti i muscoli del nostro corpo. Cerca online qualche soluzione, ma non dimenticarti la regola numero 1.

Regola 5: Non rispettare l’esercizio

Allora, hai deciso di allenarti in casa ma non ti va proprio di fare gli esercizi lentamente e rispettare le pause? Un consiglio, resta sul divano a guardarti le serie tv che è meglio. Allenarsi richiede concentrazione ed impegno. Per tonificare in modo costante ed efficace allenandosi a casa devi rispettare le pause tra un esercizio e un altro, rendere diverso ogni giorno la tua scheda di allenamento, non strafare ed evita le sfide inutili con i tuoi amici. Gli ospedali sono affollati e non credo abbiano bisogno di uno che si è lacerato il muscolo dell’interno coscia per fare la spaccata per vincere una scommessa.



Silvia Menon