Dall'ufficio stampa di Mediaset

All together now: Eki vince l’edizione più vista dello show di Canale 5

Si è conclusa la terza edizione di “All together now”, lo show musicale di canale 5 che vede la partecipazione di un muro di 100 artisti, incaricati di giudicare i concorrenti. La terza edizione, che ha visto sempre Michelle Hunziker alla conduzione, ha presentato anche alcune novità. Oltre al muro dei 100 (cliccate qui per leggere la nostra intervista a Valentina Parisse, uno dei giudici del muro), infatti, quest’anno una giuria speciale di quattro cantanti ha avuto il compito di esprimere un parere concordante o discordante con quello del muro. In giuria quattro volti noti della musica italiana: Francesco Renga, Anna Tatangelo, Rita Pavone e J-Ax.

Michelle Hunziker durante la finale. Dall’ufficio stampa di Mediaset

Vediamo un po’ le regole, per chi non fosse troppo informato sull’argomento. A turno ogni concorrente si esibisce con una canzone davanti al muro e ai giudici. Durante l’esibizione i 100 possono decidere se alzarsi a ballare, dando un punto al concorrente, o stare seduti. Ovviamente più giudici si alzano più il punteggio si farà consistente, fino ad arrivare a un massimo di 100, logicamente.

I quattro giudici speciali, poi, commenteranno l’esibizione, e potranno aggiungere o togliere da uno a cinque punti oppure confermare il risultato del muro. Il massimo, anche con le loro aggiunte, rimane sempre 100. Ogni puntata vede l’eliminazione di un concorrente, fino alla finale, dove gareggiano i sette rimanenti.

La finale ha visto la partecipazione dei concorrenti più talentuosi di questa edizione. Nella gara più importante hanno partecipato: Eki, Dalila Cavalera, Savio Vurchio, Antonio Marino, Alessio Selvaggio, Domenico Iervolino e Silvia Rita Iannone. Una finale, tra le altre cose, che ha ottenuto ben il 18,73% di share televisivo con 3.784.000 spettatori. Questa, inoltre, è stata anche l’edizione più vista delle tre che sono andate in onda in questi anni, con una media di oltre 3.000.000 di spettatori e una crescita del +28% (dati Mediaset).

Dopo una prima sfida in cui tutti i concorrenti hanno cantato, Silvia Rita Iannone ha dovuto salutare il talent. La seconda manche ha previsto, invece, tre duelli per i sei cantanti ancora in gara. Eliminati altri tre concorrenti (Domenico Iervolino, Alessio Selvaggio e Antonio Marino), Eki, Dalila e Savio hanno duettato con i giudici in gara, con J-Ax ad aprire sempre le esibizioni con una strofa rap.

La finalissima, dopo l’eliminazione di Savio, ha visto Eki e Dalila allo scontro finale. Dopo aver cantato “Tappeto di fragole”, Eki ha vinto la terza edizione di “All together now”, aggiudicandosi il montepremi di 50.000 euro.

Eki. Da www.chiechiera.it

Una vittoria meritatissima per Eki, nome d’arte di Cahayadi Kam, cantante indonesiano di 33 anni. Da molto tempo residente in Italia, prima di partecipare ad “All together now” si esibiva in piazza del Duomo a Milano come artista di strada. Fin dalla prima puntata di questo talent Eki si è dimostrato una spanna sopra agli altri sia per la sua voce sia per la sua capacità di tenere il palco. Eki non è solo un cantante, è uno showman. Canta senza problemi sia in inglese sia in italiano, ma coniuga la sua voce con degli ottimi passi di danza. Nell’ultima puntata, poi, ha cantato e ballato sulle note di Michael Jackson, offrendo uno spettacolo ai giudici. J-Ax ne è rimasto estasiato, dicendo che Eki non ha imitato Michael Jackson, l’ha “citato”.

Un grande performer insomma, che siamo sicuri non verrà dimenticato dopo la sua vittoria ad “All together now”.



Marco Nuzzo