Vestirsi come una volta: alla scoperta del vintage moderno

È la nuova frontiera dello stile: il modern vintage, uno stile che richiama il retrò ma con capi nuovissimi. Il vintage moderno non è quindi uno stile ricreato utilizzando capi comprati in deliziose boutique d’altri tempi o scovati nei mercatini. È invece composto utilizzando capi e accessori proposti dalla moda del momento. È, quindi, tutto un gioco basato sull’abbinamento sapiente. 

Grazie infatti al diffondersi della moda vintage molti brand hanno proposto prodotti che imitano forme, stili e fantasie del passato contribuendo a creare il modern vintage. Così i marchi del fashion ci evitano inoltre la necessità di recarci in mercati specializzati per trovare pezzi unici a volte molto delicati o costosi. Che ci abbiano però anche privato del vero piacere del vestirsi vintage? Il ricercare, il provare e soprattutto il non trovare che caratterizza questo stile e la sua continua ricerca?

Se però amate lo stile vintage ma gli abiti usati non fanno per voi o semplicemente non volete perdere tempo in mercatini polverosi il vintage moderno è la soluzione perfetta per voi. Ecco quindi alcuni capi che potrebbero aiutarvi nella ricerca di questo look. 

Il capo portante

Per creare un look liberamente ispirato ai bei tempi andati avrete bisogno di un capo portante che potrà essere un top, un vestito, una camicia o un pantalone. 

Ottenere un look vintage moderno non è mai stato così semplice: scegliete un vestito stretto in vita e dalla gonna ampia, magari con le maniche corte, per un perfetto look anni ’50. 

Di solito quando si pensa al vintage effettivamente la mente riporta immediatamente a questa splendida decade … ma ampliamo gli orizzonti! Scegliamo pantaloni a zampa e maxi dress con stampe floreali per un outfit anni ’70, o pantaloni a sigaretta con blusa morbida per un tuffo negli anni ’60.

C’era una volta una borsetta

Sono moltissime le borsette di nuova produzione che hanno una linea retrò. In questo caso è molto più semplice scegliere una borsa a mano dal momento che in passato erano molto usate. Per “borse a mano” s’intende le bowling o doctor bag per il giorno, e pochette e clutch per la sera. In generale come potete notare sono tutte forme che si utilizzano anche oggi. Non sarà difficile perciò integrarle nei vostri outfit. 

Retrò shoes 

Le scarpe sono croce e delizia per noi donne. Delizia perché come si fa a non amarle? E croce perché possono rovinare, se sbagliate, un intero look. Ecco perché soprattutto in questo caso bisognerà porre massima attenzione. 

Per semplificarvi la vita potreste scegliere delle classiche zeppe, le calzature dallo stile retrò per eccellenza. Ma non solo! Anche le espadrillas richiamano un look d’altri tempi, così come gli stivaletti in camoscio.  Perfetti per un look boho chic anni ’70, molto Coachella.  E poi ancora le scarpe con tacco basso e le slingback shoes, cioè tutte quelle calzature che hanno la fascetta dietro la caviglia. Ultime ma non per importanza: le ballerine. Perfettamente in stile Audrey Hepburn, se riuscite a portarle con eleganza provatele con un paio di pantaloni a sigaretta neri. 

Insomma come potete vedere le possibilità di scelta sono molte e ce n’è una pronta per ogni gusto.

Retrò e altri accessori

Un outfit non può dirsi completo senza l’accessorio perfetto. Come scegliere quindi quello giusto per ricreare un look in stile vintage moderno? 

Gli occhiali da sole possono essere una buona scelta. Sarà sufficiente una montatura tonda, o a gatto. Oppure potete puntare tutto su una spilla gioiello da appuntare sulla vostra sciarpa o pullover. Per un’aria più bon ton puntate invece tutto su fermagli e cerchietti. Ma non vi sembra che manchi qualcosa? Un cappello ovviamente! L’accessorio perfetto per chi vuole sentirsi una vera diva anni ’50.