(Photo by Quinn Rooney/Getty Images)

Tutti in piedi sul divano, ricomincia la MotoGP

L’inizio della nuova stagione di MotoGP si avvicina, ma sarà una stagione piena di novità, con il nuovo anno ci prepariamo a vivere un Mondiale con tante coppie inedite ai box e un calendario con circuiti inediti.

Da pochi giorni è stato ufficializzato il calendario, con data di partenza prevista per il weekend è 26-28 Marzo in casa del Qatar, nel circuito di Losail. Si prosegue poi con Doha, Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Catalunya, Germania, Olanda, per poi introdurre il rientro del Gran Premio di Finlandia, che non accadeva dal 1982, sul circuito di Imatra. Seguono i GP di Austria, Gran Bretagna, Aragon, San Marino, Giappone, Thailandia, Australia, Malesia e conclude la stagione il GP di Valencia il weekend del 12-14 Novembre. Grandi assenti temporaneamente il GP d’Argentina, sul circuito Termas de Rio Hondo, e il GP d’America sul circuito di Austin.

Per quanto riguarda il mercato piloti, la metà dei piloti correrà in un team nuovo. La Repsol Honda Team avrà a disposizione Marc Marquez, grande assente la scorsa stagione causa infortunio, e Pol Espargarò. Per la Ducati coppia inedita con Jack Miller e Francesco Bagnaia. La Yamaha ufficiale (Monster Energy) è stato riconfermato Maverick Vinales, mentre Valentino Rossi ha lasciato posto al francese Fabio Quartararo. Valentino Rossi invece salirà in sella all’altro team della Yamaha, la aperto ad Yamaha SRT, affiancato da il suo connazionale riconfermato dalla scuderia Franco Morbidelli. La Suzuki conferma entrambi i piloti della precedente stagione, cioè Joan Mir (campione del mondo in carica di MotoGP) e Alex Rins. Anche KTM e Aprilia fanno questa scelta di riconfermare i piloti, e quindi saranno Brad Binder e Miguel Oliveira a guidare la Red Bull KTM Factory Racing, mentre Alex Espargarò e Lorenzo Salvadori guideranno per l’Aprilia Racing Team Gresini. Il team satellite di Honda, cioè LCR Honda, ha affiancato al confermato Takaaki Nakagami il giovane Alex Marquez, fratello del pluricampione del mondo Marc. Infine concludono la line-up i 2 team satellite della Ducati, ovvero la Pramac Racing, condotta da Johann Zarco e Jorge Martin, mentre Esponsorama Racing Team sarà pilotato da una coppia di italiani appena arrivati dalla Moto2, cioè Luca Marini e Enea Bastianini (attuale campione in carica di Moto2).

I test pre-stagionali effettuati in queste settimane hanno evidenziato passi in avanti per le Ducati e le Yamaha, ma anche gli outsider come Pol Espargarò e i rookie Enea Bastianini, Luca Marini e Jorge Martin si sono fatti notare per le prestazioni che hanno fatto. Meno appariscente ma continua ad essere competitiva anche la Suzuki, rendendo imprevedibile capire chi possa effettivamente avere la meglio già nei primi GP. 

I principali siti di scommesse (come Netbet) si stanno già organizzando per l’inizio di questo evento, la maggior parte dei bookmakers propone nel proprio palinsesto le quote vincente per la MotoGP nonostante manchino ancora diverse settimane al semaforo verde della prima gara. I favoriti al mondiale sono sicuramente Marc Marquez, Joan Mir e Franco Morbidelli, ma i test pre-stagionali dimostrano che tutto è possibile. 

Si prospetta una stagione tutt’altro che prevedibile, con Marc Marquez che deve ancora recuperare pienamente dal suo precedente infortunio, il che rende incerta la presenza già dal primo Gran Premio. Valentino Rossi riuscirà a dimostrare il suo talento nonostante l’età che passa anche per lui? 



redazione