TV OLED o QLED? Alcuni consigli per la scelta

Al giorno d'oggi scegliere un nuovo televisore non è affatto semplice, perché sul mercato possiamo trovare moltissimi modelli differenti, basati su tecnologie di ultima generazione. Se per quanto riguarda alcune caratteristiche come la risoluzione è facile capire la differenza tra un Full HD ed un 4K, altri dettagli sono invece più complessi.

Se non siamo degli esperti riuscire a capirci davvero qualcosa non è per nulla semplice ed è per questo che oggi abbiamo deciso di fare un po' di chiarezza. In modo particolare, ci concentreremo sulle TV OLED vs QLED: due tecnologie innovative sempre più diffuse che però presentano notevoli differenze.

OLED e QLED: una differente tecnologia

La tecnologia OLED ha la particolarità di sfruttare un pannello costituito da componenti organici in grado di illuminarsi individualmente quando sono alimentati da elettricità. Un televisore che sfrutta questa tecnologia non possiede dunque un monitor retroilluminato, come avviene in tutti gli altri modelli compreso il QLED. Da questa caratteristica deriva uno spessore limitato dello schermo ma anche un punto di nero decisamente più profondo.

Le TV QLED invece sono sono sostanzialmente un'evoluzione delle classiche LED e si distinguono da queste ultime perchè sfruttano i cosiddetti Quantum Dot, nanocristalli semiconduttori. In questo caso però il pannello si trova ancora al di fuori dello schermo, che è quindi retroilluminato proprio come avviene con le normali TV LED. L'unica vera differenza sta nella qualità delle immagini, che è superiore grazie ai Quantum Dot che sono in grado di produrre una luce più pura.

OLED e QLED: la luminosità dello schermo

Per quanto riguarda la luminosità dello schermo, le TV QLED si possono considerare praticamente imbattibili al giorno d'oggi. I quantum dot infatti consentono di ottenere dei colori vividi senza che si perdano i livelli di saturazione all'aumentare della luminosità. Da questa caratteristica deriva un'ottima qualità in HDR, che però si può raggiungere anche con le TV OLED, che dal canto loro presentano un livello di contrasto eccezionale.

OLED e QLED: livello di nero

I televisori che sfruttano la tecnologia OLED sono oggi considerati tra i migliori perché consentono di avere un livello di nero perfetto e profondo, impossibile da ottenere con le altre tecnologie. Anche nelle TV QLED infatti, come abbiamo appena visto, è presente un pannello retroilluminato che rende impossibile ottenere un livello di nero profondo al massimo. Questo è un dettaglio molto importante perché è proprio da ciò che dipende il contrasto dell'immagine e la sua qualità visiva.

OLED e QLED: angolo di visione

Per quanto riguarda l'angolo di visione, al giorno d'oggi tutte le tecnologie LED si possono considerare ottimali, il che significa che consentono di ottenere una buona visibilità anche spostandosi rispetto alla centralità dello schermo. Tuttavia, se dobbiamo fare un confronto, anche da questo punto di vista vince l'OLED che rimane imbattibile.

OLED e QLED: prezzi

Ad oggi i televisori OLED rimangono ancora i più costosi, ma parliamo di una tecnologia che come abbiamo visto presenta molti più vantaggi. Considerando che ormai le tariffe si sono abbassate parecchio rispetto ad un tempo, vale la pena fare le dovute considerazioni senza farsi influenzare troppo dal prezzo.