Tutte le novità del Mobile World Congress 2016

Si è da poco conclusa l’ edizione  2016 del Mobile World Congress, la fiera di tecnologia che si svolge ogni anno a Barcellona e dove le aziende del settore presentano le più importanti novità. Samsung ed Lg hanno presentato i loro nuovi top di gamma in ambito smartphone, Huawei ha introdotto un nuovo dispositivo 2 in 1 che si prepara a far concorrenza ad iPad Pro e Surface Pro. Ma in questo articolo non ci soffermeremo troppo sulle specifiche tecniche dei dispositivi, quanto più sulle interessanti novità introdotte quest’anno.

Per cominciare non possiamo non parlare della realtà virtuale. A farne un cavallo di battaglia è stata sicuramente Samsung che, presentando il Gear VR -compatibile con i nuovi Galaxy S7 ed S7 Edge– ha voluto introdurre prepotentemente sul mercato questa tecnologia che nel giro di pochi anni potrebbe davvero rivoluzionare l’esperienza utente dei consumatori. Ad aggiungere interesse alla questione, è stata la presenza a sorpresa di Marck Zuckerberg sul palco dell’azienda sudcoreana. Il CEO di Facebook ha stretto una partnership tra la sua azienda e Samsung, dichiarando: “Siamo entrati in un’epoca in cui ognuno avrà il potere di condividere le sue esperienze così come le ha vissute”. Zuckerberg continua dicendo:“VR sarà la nuova piattaforma social dove condividere queste sensazioni, questi filmati che daranno l’impressione di essere lì con chi li ha girati. Samsung ha il miglior hardware mobile e Facebook il miglior software con Oculus”.

People walk next to the Mobile World Congress banner in Barcelona March 5, 2015. Ninety thousand executives, marketers and reporters gathered in Barcelona this week for the telecom operators Mobile World Congress, the largest annual trade show for the global wireless industry. REUTERS/Albert Gea (SPAIN – Tags: BUSINESS SCIENCE TECHNOLOGY TELECOMS) – RTR4S88M

Per concludere il discorso relativo a Samsung, vogliamo distaccarci un attimo dal concetto di innovazione e notare come i nuovi S7 ed S7 Edge, pur presentando diverse novità, sembrano per certi aspetti ispirati ai dispositivi più datati. Tra le “nuove” caratteristiche dei due top di gamma troviamo infatti l’impermeabilità con licenza ip68, e la memoria espandibile. Entrambe le caratteristiche erano state abbandonate con S6 ed S6 Edge, ma a quanto pare in casa Samsung hanno preferito fare marcia indietro.

Un’altra novità introdotta al MWC 2016, che non rivoluzionerà il mondo della fotografia ma sarà pur sempre un qualcosa di interessante, è rappresentata dalle foto a 360 gradi. Non stiamo parlando delle foto in modalità “panoramica” – già presenti da diversi anni su tantissimi dispositivi – che permettono di fare foto a 360 gradi ruotando la fotocamera. La novità introdotta quest’anno consiste in fotocamere, come la Gear 360 di Samsung, che con un unico click scattano una foto all’ambiente circostante nella sua totalità. Come detto questa nuova tecnologia non rivoluzionerà il mercato rendendo obsolete le vecchie fotocamere ma rappresenta comunque un’interessante novità soprattutto per chi della fotografia ne fa un mestiere.

Protagonista del MWC 2016 è stata anche Lg che, con il suo G5, ha introdotto il concetto di smartphone modulare. Lg G5 è un dispositivo in metallo unibody e la scocca posteriore non è removibile, tuttavia la parte inferiore del dispositivo può essere rimossa. Questo non solo permette al dispositivo di avere la batteria removibile – cosa abbastanza insolita per i top di gamma degli ultimi anni- ma permette soprattutto di sostituire la parte inferiore con dei moduli che permettono di “potenziare” lo smartphone. Al momento Lg ha presentato solo due tipologie di moduli, uno che va a migliorare la parte fotografica – dotato di tasti fisici per zoom, messa a fuoco, registrazione video e scatto di fotografie oltre che di una batteria esterna per compensare l’elevato consumo dovuto all’utilizzo del modulo – e uno che sarà appetibile per gli appassionati di musica in quanto rende molto più gradevole l’ascolto delle canzoni e la riproduzione audio in generale.

Questo Mobile World Congress verrà sicuramente ricordato come uno dei più interessanti degli ultimi anni, grazie a queste nuove tecnologie che nei prossimi anni potrebbero davvero conquistare i consumatori anche perché, per quanto interessanti possano essere, sono ancora un po’ acerbe e hanno un potenziale di crescita davvero notevole. Grande assente quest’anno come tutti gli altri anni è stata Apple che, come da tradizione, presenta le sue novità in eventi esclusivi come quello che probabilmente si terrà nel mese di marzo.

Il 2016 è appena iniziato e le novità saranno davvero tante nel corso dell’anno, ma questo Mobile World Congress rappresenta un ottimo inizio per tutti gli appassionati di tecnologia.



Gabriele Fardella