Il trend dei book bar: nutrire il corpo e la mente – #fooks

Avete mai provato a cercare un posto davvero tranquillo dove leggere un libro, senza essere continuamente disturbati? A meno che non viviate in un eremo, completamente isolati dalla civiltà, può essere davvero difficile estraniarsi dalla realtà circostante in compagnia del vostro autore preferito, o dei personaggi più amati. E se poi dovesse venire un attacco di fame? Ecco allora che può tornare utile avere sotto casa un book bar, ovvero un incrocio fra un bar ed una libreria, dove sedersi non solo per bere e/o mangiare, ma soprattutto per leggere un buon libro.

La tendenza nasce a New York, dove nei bar spesso si possono incontrare clienti che sorseggiano i famosi caffè lunghi mentre sono intenti a leggere libri tascabili, e-reader o giornali. Da qui l’idea di mettere a disposizione dei clienti qualcosa da leggere e, a volte, una connessione wireless. Il primo book bar, il Library Cafè apre nella Grande Mela, al centro di Farmingdale; si tratta di un locale in cui la lettura di un libro appartiene ai gesti semplici, quotidiani, intimi ma allo stesso tempo condivisibili. I newyorkesi entrano per un caffè e si ritrovano in compagnia di protagonisti delle più disparate e coinvolgenti avventure; tornano il giorno dopo per continuare il racconto o per immergersi in un altro.

La moda del book bar è poi approdata in Europa, prima in Scandinavia ed Inghilterra, poi negli altri paesi fra cui l’Italia. Il trend è diffusissimo nelle città del Nord, ma ha preso piede anche al centro ed al sud: lo Stivale si è quindi riempito di locali che vale davvero la pena visitare, alcuni intrisi di storia e convertiti in libreria-caffetteria, altri sorti proprio con l’intento di far rilassare i propri clienti con libri, bevande e buon cibo. Inoltre, spesso nei book bar in Italia vengono organizzate esposizioni e mostre d’arte o presentazioni di libri; altre volte si può assistere e/o partecipare a dibattiti culturali. Insomma, un caffè letterario 2.0 che può essere utile alla condivisione ed alla diffusione del sapere e della cultura.

Esistono dei book bar nelle vostre città? Li avete visitati? Quali libri vi piace leggere in compagnia di una tazza di caffè o magari qualcosa di più fresco, vista la bella stagione? Fatecelo sapere con un commento!



Emilia Granito