Tredici Pietro (Morandi) è il trapper che non ti aspetti

Essere “figlio di” può essere una grossa eredità da portare avanti, un po’ perché pensi “beh, chissà come mi giudicheranno”, o diranno “tuo padre era differente!”. Ci sono giovani che però hanno lasciato a casa il cognome e hanno deciso di osare fino all’estremo tentando la stessa carriera del padre. 

E’ il caso del figlio di Gianni Morandi, nome d’arte Pietro Tredici, nato dal secondo matrimonio con Anna Dan. Pietro ha preso l’eredità del padre e l’ha reinventata, diciamo…

E’ uscito la settimana scorsa il suo singolo di debutto “Pizza e fichi”, battezzando il suo ingresso nella scena musicale trap italiana. 

Il ventiduenne sembra avere già le idee chiare in fatto di stile e rime, il brano prodotto da Mr. Monk ha tutte le caratteristiche per un tormentone trap. Il look richiama molto quello di Sfera Ebbasta e e della Dark Polo Gag, affermati artisti del genere oramai. Il suo interesse per il genere trap era emerso già in una diretta Facebook  in cui spiegava a papà Gianni chi erano i suoi artisti preferiti tra cui il rapper Izi. 

Vi lasciamo di seguito il video per farvi un’idea di cosa stiamo parlando.

Il video caricato settimana scorsa rappresenta un mix di immagini psichedeliche, teste in fiamme, gorilla e spinelli. Il testo e ritmo non proprio originali. I fan si stanno scaldando, vogliono già sapere come finirà se seguirà un disco, magari una collaborazione con il padre che dopo Rovazzi ha dato prova di essere molto “versatile” e pronto a tutto. 

In questo momento il video ha raggiungo le 500mila visualizzazioni su YouTube, il ragazzo sembra voglia scrivere un nuovo capitolo della storia musicale della famiglia Morandi. Chissà il papà cosa ne pensa…



Claudia Ruiz