Instagram @sullastessaonda_netflix

Sulla stessa onda: il nuovo teen-drama firmato Netflix

Dal 25 marzo è  disponibile l’attesissimo film Netflix Sulla stessa onda, teen-drama che ci porta sulle coste della Sicilia.  Due ragazzi, una storia d’amore e un destino forse troppo crudele con cui doversi confrontare. Tra l’isola di Favignana e Palermo, il regista Massimiliano Caimati tesse le fila di una storia d’amore dal sapore dolceamaro che avrà un finale decisamente tragico.

La trama

I protagonisti di questa pellicola sono Sara (interpretata da Elvira Camarrone) e Lorenzo (interpretato da Christian Roberto), due adolescenti accomunati dalla grande passione per la barca a vela. I due si conoscono ad un corso estivo e timidamente iniziano a vivere il loro amore tra una lezione e l’altra.

Un repentino cambio di prospettiva introduce lo spettatore nel mondo di Sara. Dopo una caduta, viene accompagnata in ospedale dalla madre, interpretata da una premurosa Donatella Finocchiaro. Solo a questo punto si scopre che la ragazza è affetta da distrofia muscolare, una malattia degenerativa di cui Sara non ha detto nulla a Lorenzo per paura che il giovane potesse andarsene.

In realtà accadrà tutto il contrario, Lorenzo starà vicino a Sara e due vivranno una bellissima storia d’amore, con la sana leggerezza che contraddistingue la prima relazione. Nonostante non si possa cambiare il destino, l’amore riuscirà a donare a Sara la felicità e la consapevolezza di quanto sia importante circondarsi di persone che ci fanno stare bene.

I 3 aspetti top

Il primo aspetto decisamente originale è il mondo della barca a vela, qui rappresentato in maniera molto precisa e meticolosa. Linguaggio tecnico e riflessioni sui venti coinvolgono lo spettatore in una realtà sconosciuta ai più. Meravigliosa poi l’ambientazione, conferma che la Sicilia è lo sfondo ideale per questo tipo di film. Mare e natura incontaminata la fanno da padrone e i due ragazzi vivono il loro amore tra scogliere e panorami mozzafiato.  L’amore che cura ogni ferita, anche le più profonde, è uno dei temi centrali e fa breccia nel cuore di chi guarda questo film. Decisamente romantico Lorenzo che sceglie di stare vicino a Sara anche quando lei vorrebbe solo scappare e nascondersi. Il loro amore è un invito a superare le difficoltà insieme, perché la vita in due fa meno paura. E Sara questo lo impara lentamente, lasciandosi andare sempre di più e fidandosi di Lorenzo.

Intelligente, ma non si applica

Ricordate quando vostra mamma tornava dai colloqui a scuola e puntualmente riportava la frase del professore di turno “è intelligente, ma non si applica”. Ecco, arrivati alla fine del film, il pensiero è un po’ quello. In particolare, la sensazione è quella di non aver visto nulla di nuovo. Certamente è romantica la storia di due adolescenti che vivono la loro relazione confrontandosi con un mostro come la distrofia muscolare. Però è un copione visto e rivisto.

Sulla stessa onda si inserisce nel novero di quelle pellicole in cui la trama è sempre uguale: due ragazzi si innamorano, ma uno dei due è malato e va incontro a un destino tragico. Tra questi ricordiamo per esempio Tutta colpa delle stelle, Sul più bello o ancora Noi siamo tutto (e potremmo citarne molti altri). Gli ingredienti son sempre gli stessi ma mescolati in maniera diversa.

In conclusione, possiamo dire che si trattata di un film tutto sommato godibile, ma non aspettatevi nulla di originale. Certamente romantico ma forse troppo simile a qualcosa di già visto. Nonostante sia probabilmente destinato al successo, riteniamo che Netflix avrebbe potuto impegnarsi di più.