Strane, ma incredibilmente vere, notizie della settimana

In #Shareit, MONDO, social up by Sharon Santarelli Comments

E’ arrivato il momento del nostro secondo appuntamento con le stranezze di questo Mondo. Già: anche questa volta abbiamo cercato per voi notizie assurde, strane, diverse… talmente fuori dall’ordinario da sempre frutto della nostra fantasia. Invece sono reali, ed anche questa volta le abbiamo riunite per voi.

1. GENITORI ASSAGGIANO LA TORTA ALLA MARIJUANA DEL FIGLIO E SI SENTONO MALE

Vi sarà certo capitato di tornare a casa e di trovare un dolce sul tavolo. Un pensiero speciale, una coccola che qualche caro ha preparato con amore. Questo è quello che avranno sicuramente pensato i due genitori friulani che, al rientro a casa, hanno trovato sul tavolo un dolce preparato dal figlio. Ma così non è stato. La torta, preparata con un’importante aggiunta di marijuana, ha fanno sentir male e i due malcapitati, che sono stati portati in ospedale per accertamenti. Il figlio ventenne è stato accusato di detenzione di sostanze stupefacenti, e la torta avanzata sequestrata per essere analizzata. Sicuramente una merenda finita non proprio bene, la loro!

2 LA PAROLA “SUCA” OGGETTO DI UNA TESI DI LAUREA

Avete capito bene, state sereni; non è una svista e non vi si sono appannati gli occhiali. Avete appena letto la parola “suca”Alessandra Agola, originaria di Alcamo ma palermitana d’adozione, ha deciso di  concludere il suo percorso alla facoltà di di Scienze della comunicazione per i media e le istituzioni, trattando proprio questa parola, molto utilizzata in Sicilia, ma non solo.

“Ho notato – racconta Alessandra – che a Palermo e non solo, i muri sono tappezzati da una scritta in particolare: la parola ‘suca’, e mi sono chiesta da dove venisse questo fenomeno così pervasivo. Tutti conosciamo il significato di questa parola, ma quando ho cominciato a cercare del materiale ho notato che nessuno si era mai soffermato a fare un’analisi scientifica e rigorosa. Ho trovato solo due bellissimi libri che trattavano del fenomeno: ‘Zero maggio a Palermo’ di Fulvio Abate e ‘Imperativo Popolare’ di Emanuele Ciccarelli”.

A Palermo molti muri riportano una scritta: 800A. Nella sua tesi Alessia ha spiegato come questa scritta “non sia altro che la censura che una mano pudica ha voluto fare, mascherando questa parola scritta sui muri, e pertanto più visibile e più facile da camuffare. Quindi la S è diventata un otto, la U e la C sono diventati due zeri, e l’unica cosa che è rimasta è la A”. Inutile dire che è riuscita a dare un tono di eleganza anche allo slang oramai conosciuto e famoso in tutto lo stivale. Che 800A non sia il nuovo “SUCA” versione chic?

3. DISTILLERIA VENDE LIQUORE SPUTATO DA ALTRI

Avete presente le degustazioni, quelle dove sono presenti le “sputacchiere”? Si, le sputacchiere, perché alle degustazioni, quelle serie, non si va certo per bere a sbaffo. Si va per assaporare il vino, per capirne ogni odore, sapore ed essenza… e poi per sputarlo! Lo spreco è molto, ma è l’unico modo per uscire indenni da una degustazione di vino. La sola soluzione per gli esperti del settore per riuscire a portare a termine il proprio lavoro. Altrimenti dopo poco aver iniziato sarebbero già ubriachi. Un distillatore australiano, stanco di tutto questo spreco di bontà, ha raccolto ad una conferenza di degustazioni, il vino dalle sputacchiere e lo ha trasformato in uno spirito chiamato  Kissing a Stranger. Peter Bignell, della Tasmanian Belgrove Distillery, ha avuto l’idea al festival Rootstock a Sydney, un raduno di produttori di vino provenienti da tutto il mondo che promuovono pratiche sostenibili nel settore enologico. Il riciclo è infatti alla base della sua idea. L’anno seguente, a portato al Rockstock 80 litri di Kissing a Stranger, ottenuti dai secchi presi l’anno precedente. State sereni, nessun problema per la vostra salute: il processo di distillazione consente infatti l’eliminazione dei batteri grazie al calore. A questo punto non rimane che procurarsene una bottiglia!

4. STUDENTE DELLE MEDIE INVITA SPOGLIARELLISTA A SCUOLA

In una scuola media del Texas, un ragazzino è stato punito dal preside per aver chiamato una spogliarellista per esibirsi a scuola. E’ stata proprio lei a chiamare la scuola ed a denunciare l’accaduto. Dopo la richiesta, ha controllato il numero di telefono dal quale era stata contattata, rendendosi conto che la telefonata proveniva da una scuola media. Ha così deciso di contattare la portineria per avvisarli di aver ricevuto uno scherzo da qualcuno all’interno dell’edificio. Le indagini sono partite immediatamente, portando a scovare ben presto il giovane, che aveva utilizzato la carta di credito di mamma e papà per fare un regalino ai compagni di scuola. Ovviamente nessuno ha preso bene la notizia e il giovane, fin troppo arzillo, è stato punito per la sua bravata.

5. LE CHIEDE DI SPOSARLA AL CONCERTO DI JOVANOTTI

Ultimamente siamo stati abituati a scene di proposte di matrimonio del tutto fuori dal comune. Da Bossari e la sua Filippa ali GFViP, alla Chiarona Ferragni nazionale e il suo Fedez all’Arena di Verona. Ma Giorgia e Vincenzo non sono certo Miss e Mister tv, nessuno li conosce, oltre ai loro amici e alle loro famiglie, ovviamente. Sono due normali fidanzati che hanno comprato due biglietti per il concerto di Jovanotti al forum di Assago, parterre in piedi, ovviamente. Ma Vincenzo si era preparato e, tra le note di “Ragazza Magica”, ha chiesto al suo amore di sposarlo. Lui, con un cartello luminoso, l’ha guardata negli occhi e le ha dato l’anello. La cosa più bella, oltre all’ovvio sì della fortunata Giorgia, è stato l’applauso della folla. E perfino il Jova se ne è reso conto, nonostante la confusione, le luci, la musica. Non capiva cosa stesse scucendo e si è fermato. L’emozione è arrivata fino al suo palco, e non ha potuto non fare alla coppia i suoi migliore auguri. Sicuramente una serata fuori dall’ordinario, che in molti ricorderanno.

E se vi siete persi il primo giro di Social Up! in questo mondo di stranezze, non vi rimane che sopperire alla gravissima mancanza e leggere la nostra prima “puntata” sulle notizie più strane di questo Mondo.