Spagna, avvistata per la prima volta la civetta bianca di Harry Potter

Il 16 novembre 2001 usciva “Harry Potter e la pietra filosofale”, primo degli otto film di una saga amatissima. A 20 anni dall’apparizione del maghetto più famoso del mondo, arriva dalla Spagna una notizia sorprendente. E’ stata avvistata per la prima volta in Spagna, infatti, un esemplare di civetta delle nevi, candida e bianca proprio come Edvige, l’animale di compagnia di Harry.

 

UN VIAGGIO DAL CIRCOLO POLARE…

Regalo di Hagrid per il 11esimo compleanno, Edvige ha fatto conoscere al grande pubblico il gufo delle nevi, un rapace appartenente alla famiglia dei Strigidi. Lungo 65 cm con un’apertura alare che può arrivare a 160 cm, questo uccello vive principalmente nella tundra delle regioni dell’Europa e dell’America settentrionali. Tuttavia, in inverno tende a migrare. Non era mai capitato, però, che un’esemplare si spingesse così a sud. E’ per questo che l’avvistamento di tre civette delle nevi nel nord della Spagna ha mandato in subuglio il mondo dell’ornitologia. Come riportato da diversi media iberici, gli avvistamenti di questi animali hanno suscitato grande stupore e interesse da parte di esperti e appassionati di uccelli, accorsi in massa nella zona delle Asturie e della Cantabria per cercare di osservarli e immortalarli.

…ALLE CIME DELLA SPAGNA DEL NORD

Ancora non è chiaro come questi tre bellissimi gufetti siano arrivati in Spagna. Qui, infatti, non risultano avvistamenti del gufo delle nevi precedenti a quelli di questi giorni. Una possibile spiegazione arriva dall’agenzia spagnola “Efe”. Secondo l’ornitologo Juan Carlos Vázquez, i rapaci in questione potrebbero essersi addentrati in mare ed essersi posati su una nave per riposarsi, proseguendo poi il viaggio fin lì. Purtroppo, il viaggio fino alle coste iberiche pare che non sia stato indolore. A quanto risulta, infatti, uno dei tre esemplari è stato trovato in Cantabria due settimane fa circa in cattive condizioni di salute. Una situazione critica che ha causato la morte dell’animale subito dopo. Per quanto riguarda gli altri due, invece, avvistati nei giorni successivi, sembrano versare in condizioni migliori. L’unica speranza adesso è che i due gufetti riescano a trovare nuovamente la strada di casa.



Catiuscia Polzella