bodypositive zio benny

Sesso a 3? Le risposte che stavi cercando! Raccontalo a zio Benny

“Ciao zio Benny,
mi piacerebbe indorarti la pillola, ma andrò dritta al nocciolo della questione. Il mio compagno mi ha chiesto di provare il sesso a 3!
Non so ancora se accettare o meno, nel frattempo ho preso tempo. Ho come l’impressione di fare una cosa sbagliata e se non riuscissi a gestirla? Un’altra domanda che mi faccio è sulla gelosia. Se lui dovesse dedicare più tempo all’altra e mi rendessi conto che prova maggior piacere che nel farlo con me? Se tutta sta storia del threesome diventasse un incubo?

MariaTeresa.”

Eccoci giunti ad una nuova puntata di Loveline con zio Benny, seguitemi in questo viaggio di istinti primordiali e trasgressive fantasie pruriginose.

MariaTeresa, ho fatto i compiti e ho scoperto esattamente l’acqua calda: il sesso a 3 è tra le fantasie sessuali più diffuse. Gli uomini ci fantasticano un po’ di più, ma questa fantasia stuzzica tanto anche le donne. Boh! Le statistiche così dicono e se un team di chissà quale Università del Michigan ha deciso di quantificare, saranno pur sempre numeri attendibili.

Ma al di là dei numeri e delle fantasie, perché ammettiamolo, nella nostra mente arriviamo a pensare cose che farebbero arrossite Tinto Brass,  trasformando i suoi film in cartoni animati della Disney; quali sono i timori e le paure? Esistono benefici o necessitiamo di un cilicio per espiare tali osceni pensieri?

Altra banalità: il sesso a 3 può manifestarsi in tutte le combinazioni possibili di genere, ma non di numero. In quattro diventerebbe già un’ammucchiata ed oggi non parliamo di orgettine!

Non vorrei entrare in merito a posizioni rocambolesche, a prestazioni da record o svelare i trucchi su come farcire il tacchino di questo sandwich. MariaTeresa i dubbi che hai sollevato spesso passano in secondo piano rispetto all’aspetto erotico e sessuale della situazione.

Quando si capisce di essere pronti per il sesso a 3?
Esistono due eventualità:
-Se siete il terzo convocato, l’oggetto delle attenzioni o più semplicemente siete tre “amici” immersi in una menata di impeto e scalpitio sessuale senza troppe implicazioni affettive, tutto girerà sulla prestazione e su quanto disinibiti ci si vuol mostrare.
-Se siete una coppia di qualsiasi natura, deve esserci totale certezza e corrispondenza con il partner. Sentimenti che ledono inside la coppia non possono in alcun modo combaciare con alcun tipo di apertura della coppia. Animi preda di gelosie o bassa autostima sono profili non idonei.

Il sesso a 3 è  un’esperienza travolgente e in una visione dai tratti antropologici è un passo obbligato quasi per tutti. Quando siamo l’unica persona nel letto di qualcuno,  siamo davvero certi che chi c’è stato prima di noi, sia davvero andato via?

Non è possibile considerare qualcuno di nostra proprietà. La società, la cultura di massa ci hanno sempre imposto la virtù della fedeltà e del numero 2 per la coppia. Sappiamo bene, però, che spesso la razionalità di principi e valori entra in contrasto con gli istinti più viscerali e carnali del nostro animo e per quanto ci provino a volerci educare e a reprimere il nostro lato più wild, questo è impossibile da scacciare dai pensieri.

Il mio scetticismo sulla fedeltà e sulla monogamia della coppia mi spinge spesso a chiedermi quali possano essere le giuste modalità per preservare la coppia dalla rottura dei legami affettivi. Ogni volta non riesco a non ritenere il dialogo l’unica vera soluzione. Da questo presupposto, MariaTeresa, rispondo ad una serie di domande:

Se durante un threesome scoprissi di essere gelosa?
La gelosia non nasce e non si scopre durante un threesome. E’ un sentimento che già si conosce e dunque il threesome non fa per te.

Vorrei farlo per accontentare il partner?
No, no e no! Il partner non vi ha chiesto di fare un giro sulle montagne russe. Il partner vi sta chiedendo di aprire la vostra intimità, di intrecciarvi ed esporvi. Se non si è pronti, se non piace, se la situazione vi reca disagio, ascoltate voi stessi.

Lui vorrebbe una donna, io preferirei un uomo, ma a lui quest’idea non piace!
Eh beh, furbacchione! L’uomo dominatore del letto, macho e pistolero è così demodé e fa tanto anni ’50. Compromessi. Il threesome è un’esperienza per entrambi non solo per lui.

Che ruolo dovrei avere con il terzo in campo?
Ancora una volta la parola chiave è dialogo! A meno che non vi ritroviate con CiccioBello nel letto, sbucato dal nulla, valutate, parlate e definite i limiti, se volete che ci siano.

In un threesome non vorrei avere contatti con un terzo del mio stesso sesso?
Seriously? Ma ti ci hanno mandato o ci sei venuto? Che senso ha uscire dal piccolo mondo antico senza esplorare la sessualità a 360°? E un po’ come ordinare una 4 formaggi senza gorgonzola! Eddai!

E se il nostro rapporto entrasse in crisi? Se io o lui ci innamorassimo del terzo?
Rischio! E’ un’eventualità, un rischio che si può correre. Ma l’innamorarsi di qualcun altro può succedere ovunque. E’ una variabile della nostra vita.

Per la terza persona, meglio un conoscente o uno sconosciuto?
Dipende. Un minimo di conoscenza può essere d’aiuto ed evitare imbarazzi, uno sconosciuto renderebbe la faccenda più erotica. Un amico renderebbe il vostro rapporto poliamoroso.

Ma il sesso a 3 è una pratica perversa?
Siamo tutti un po’ sessualmente perversi. Se si è tutti adulti e consenzienti, i moralismi sono scuse che raccontiamo a noi stessi.

Vorrei farlo, ma sono provo troppo imbarazzo, che faccio?
L’avrò ripetuto 100 volte. Dialogo, dialogo, dialogo. Parlare, tirar fuori le proprie paure, i timori, ci rende sciocchi? Sì, forse sì, ma induce il partner a tener presente il vostro imbarazzo e a rassicurarvi prima e dopo. Ripensate all’imbarazzo della vostra prima volta, l’avete superata? Ecco!

Per scrivermi: benito.dellaquila@socialupmag.it o inviatemi un direct su IG: @ilpuntodellaquila



Benito Dell'Aquila