Credit: [passioneinter.com]

Serie A: in testa e in coda è già tempo di fare i conti

Al termine della giornata numero 33 della Serie A 2020-2021, l’Inter ha messo a segno quello che potrebbe rappresentare l’affondo decisivo per mettere le mani sullo scudetto. Con la vittoria casalinga contro il Verona per 1 a 0, i nerazzurri sono saliti a quota 79 punti in classifica consolidando ulteriormente il gap di vantaggio sulle inseguitrici.

Per la squadra di Antonio Conte è già arrivato il momento di giocarsi il primo match point. In caso di successo nella trasferta di sabato a Crotone, l’Inter dovrà aspettare soltanto un passo falso dell’Atalanta, impegnata domenica a Reggio Emilia contro il Sassuolo, per laurearsi campione d’Italia. In caso contrario, l’appuntamento per la conquista del tricolore sarà rimandato di una settimana nello scontro casalingo con la Sampdoria.

Se i nerazzurri sono ormai incanalati verso il titolo in Serie A undici anni dopo l’ultima volta, il clima in zona Champions si è fatto ancor più rovente. L’Atalanta, vittoriosa sul Bologna per 5 a 0, si è confermata come squadra più in forma del momento ed è balzata al secondo posto a 11 punti dall’Inter. A due lunghezze di distacco si trovano Napoli, Juventus e Milan. La squadra di Gattuso si trova in uno stato di ottima forma, attestato dal convincente successo esterno sul Torino, mentre diametralmente opposta è la situazione per quelle di Pirlo e Pioli. I bianconeri, apparsi ancora in difficoltà, non sono riusciti ad andare oltre il pareggio contro una Fiorentina a caccia di punti salvezza. Peggio è andata ai rossoneri, usciti a pezzi dalla sfida dell’Olimpico contro la Lazio che ha posto con decisione la sua candidatura per inserirsi nei primi quattro posti.

Questo pacchetto di mischia è senza dubbio l’elemento di maggior interesse per quanto riguarda l’alta classifica, da cui si è ormai tirata fuori la Roma. La squadra di Fonseca, con la testa rivolta alla delicata semifinale di Europa League contro il Manchester United, è capitolata sotto i colpi del Cagliari. Il settimo posto dei giallorossi è adesso a tiro del Sassuolo che, con la vittoria di misura contro la Sampdoria, è giunto al quarto successo consecutivo.

Infuocata la situazione anche in fondo alla classifica. Il Crotone ha espugnato Parma in uno dei match più spettacolari della 33esima giornata; per entrambe le squadre, le ombre della retrocessione sono tuttavia imminenti. Il Benevento non è riuscito a riemergere dal suo momento nero ed è stato sconfitto nuovamente, questa volta dall’Udinese. La squadra di Inzaghi è adesso pericolosamente scivolata al terzultimo posto, scavalcata dal Cagliari. Il derby ligure tra Genoa e Spezia, altro decisivo spareggio salvezza, è andato ai rossoblù che sono giunti a un passo dalla conquista della matematica certezza per la permanenza nel massimo campionato.

La Serie A è pronta a tornare questo weekend con il 34esimo turno che, come detto, potrebbe rivelare i primi verdetti stagionali.



Giuseppe Forte