Sanremo 2021, ecco le pagelle dei look della prima serata tra ironia, teatralità e tanti flop

Sanremo 2021 – Finalmente la prima serata del Festival della musica italiana è arrivata: le emozioni e i colpi di scena non sono proprio mancati. Tra i look più spettacolari e le cadute di stile, noi di Social Up non ci siamo proprio annoiati. Che il Festival di Sanremo sia una vera e propria vetrina per il mondo della moda è ormai appurato e, un po’ come accade in Bridgerton, questo evento mondano diventa il palcoscenico per le mise più stravaganti.

Moda e spettacolo si fondono ancora una volta per creare un evento unico che per la 71esima volta continua a far battere il cuore di tutti gli italiani. Tra le i nuove proposte, gli ospiti e i campioni in gara, ecco le pagelle look per gli outfit top e flop di questa prima serata.

AMADEUS: Voto 8

Non possiamo non parlare del meraviglioso ed elegantissimo completo di Amadeus firmato Gai Mattiolo: un mix tra artigianalità e ricercatezza esaltato da tanti piccoli swarovski neri che riprendono il luccichìo del papillon. Un perfetto abito da prima serata e con un tocco di originalità: ci piace Ama.

FIORELLO – Voto 8,5

Entrata spettacolare quella di Fiorello mentre canta una rimodernata “Grazie dei Fiori” in versione rock avvolto da un mantello floreale “alla Achille Lauro”. Un inizio spumeggiante per un co-conduttore altrettanto ironico e particolare: insomma, un inizio fashion e all’insegna dell’ironia. Ma il mantello da 21 kg non è l’unico protagonista: avete notato lo smalto e rossetto nero in combo con gli occhiali da sole fiammeggianti anni ’50? Senza parole: Fiorello ti amiamo. E sotto il mantello? Un elegantissimo gilet e cravatta Giorgio Armani. Chapeau.

ARISA – Voto 6,5

Il rosso era il colore giusto ma… il tailleur di Maison Martin Margiela era un po’ troppo over e quelle spalline imbottite too much sulla sua corporatura. Non ci ha entusiasmato particolarmente se non per il dettaglio dell’acconciatura con accessorio in metallo e un trucco davvero wow. Il potenziale c’è ma vogliamo di più.

ALESSIA BONARI – Voto 9,5

E’ lei l’infermiera della foto che è diventata virale durante il primo lockdown di Marzo e vederla scendere dalle scale di Sanremo è stata davvero un’emozione. Bellissima, elegantissima e anche un po’ impacciata ma pur sempre eterea nel suo Giorgio Armani. Una vera ancella bucolica in un abito rosa cipria di tulle tempestato di pietre firmato Re Giorgio per celebrare il made in Italy in tutti i sensi. Un abito degno dell’Ariston e diciamolo… lei una delle protagoniste più eleganti di questa prima serata.

MATILDE DE ANGELIS – Voto: 5,5 

Lei sempre bellissima ma… quell’abito vinaccia a palloncino firmato Prada è un grandissimo no. C’è un detto che dice “è la donna a dover portare l’abito e non il contrario”… ecco in questo caso, purtroppo, l’effetto è flop. La gonna al ginocchio asimmetrica e ondeggiante le da un’aria sbarazzina ma forse un po’ troppo. Avanti il prossimo!

ELENA FAGGI – Voto: 5

Tra le nuove proposte della prima serata c’è anche lei, la giovanissima Elena Faggi. Performance interessante ma l’outfit alla Dorothy del Mago di Oz firmato Marco Bologna leggermente too much. Peccato per l’abbinamento con accessori pop come gli orecchini a forma di labbra e décolleté vertiginose tempestate di pietre: il potenziale c’era.

FEDEZ – Voto 10

Ci siamo innamorati della camicia Versace con le iniziali della Famiglia Lucia Ferragli con all’interno il piccolo grande spoiler dell’iniziale della nuova nascitura. Finalmente un outfit maschile ricercato, particolare e made in Italy perfetto per la prima serata all’Ariston. Che ormai Donatella Versace faccia parte della famiglia Ferragnez è appurato e anche Leone sembrerebbe apprezzare lo stile di zia Donatella con il suo outfit matchy matchy a quello del papà. Che dire… super cute e super approvato.

NOEMI –  MA LA LODE SI PUO’ DARE?

Spettacolare, magica e super sexy: ecco Noemi al Festival di Sanremo 2021. In un abito in tulle Dolce&Gabbana tempestato di swarosvki e con una chioma liscia e rosso fuoco, Noemi conquista il palco dell’Ariston (e la serata!). Straordinaria sia l’esibizione che la mise: Noemi appare meravigliosamente in forma e super confident nelle sue nuove spoglie. Questo abito entra ufficialmente nella storia della moda del Festival di Sanremo.

ACHILLE LAURO – Voto: +∞

Teatrale e mai scontato: Achille Lauro è davvero un artista a 360 gradi e ce lo dimostra non solo con le sue performance ma anche attraverso le sue scelte stilistiche. In una performance ricca di colpi di scena grazie ad un mise piumata con tanto di capelli blu, armatura tempestata di swarovski e sangue finto sul volto, Achille Lauro si riconferma un genio indiscusso del palcoscenico. Un mix tra un David Bowie e un Renato Zero in Gucci (come lo scorso anno) che ci ha lasciato senza fiato: sicuramente l’outfit più eccentrico e azzeccato della serata.

ANNALISA – Voto: 4

Nonostante sia finita in cima alla classifica con la sua canzone “Dieci”, l’outfit di Annalisa è stato uno dei peggiori della serata. Tra la scollatura al limite dell’osè e quei sandali rosa shocking da Riviera Romagnola, la mise di Annalisa era decisamente più adatta ad un party a bordo piscina che al teatro Ariston. Abbiamo temuto fino all’ultimo un incidente hot proprio come stava per accadere alla sua collega Noemi nel 2018 (con una scollatura troppo larga e troppo profonda in un abito Le Jolie Fille). Cara Annalisa, c’è ancora da lavorare.

MANESKIN – Voto: 9

Etro e Maneskin: un binomio meraviglioso e oseremmo dire storico. Con un outfit ispirato alla moda vittoriana mixata con un tocco di anni ’70, le creazioni di Etro conquistano la serata attraverso l’eccentricità e l’energia dirompente dei Maneskin. Ricami in seta, perline, velluto, trasparenze e scollature: questo look dark un po’ vittoriano ci fa impazzire! E che qualcuno ci dia la giacca di Damiano: ecco un vero must have per le serate più chic.

Madame – Voto: 8,5

Madame in Maria Grazia Chiuri (Dior) e a piedi nudi: ecco una vera scoperta di questa prima serata del Festival. Sui social ha scritto “stasera mi vesto di specchi” e come darle torto un con un abito giacca pantalone così eccentrico! La sartorialità di Dior si vede tutta e questo completo è perfetto per la serata e per la grinta di Madame. Ne vedremo delle belle.