Da www.instagram.com

Quinta settimana di Serie A post lockdown: la Juventus è campione d’Italia

Grazie alla vittoria contro la Sampdoria, la Juventus si è laureata, per la nona volta consecutiva, campione d’Italia. La squadra di Sarri, in quello che è stato definito dal tecnico come “il campionato più difficile di sempre”, ha così conquistato il 36esimo scudetto della sua storia. Un’annata, questa, non bellissima per la Juventus, e di questo ne sono consapevoli anche i tifosi. Partite non all’altezza, un gioco che Sarri non è riuscito a far entrare nella mente dei suoi calciatori e tante, troppe rimonte subite, soprattutto nell’ultima fase della stagione. Tutto questo, però, non ha compromesso la vittoria finale. Una Juventus che avrebbe già potuto chiudere le pratiche già nel penultimo turno, contro l’Udinese, ma dalla Dacia Arena i bianconeri sono usciti clamorosamente con zero punti. Ma vediamo cos’altro è successo in questa quinta settimana di Serie A post Covid, perché ormai le carte si stanno scoprendo tutte.

Dopo la Juventus, Inter Atalanta e Lazio lotteranno fino all’ultimo minuto per conquistare il secondo posto. L’accesso in Champions è garantito per tutte, ma c’è una bella differenza (e non solo economica) nell’arrivare secondi o quarti. Anche la lotta per l’Europa League si sta piano piano risolvendo; la Roma, infatti, deve solamente vincere contro il Torino per qualificarsi matematicamente ai gironi. La squadra di Fonseca sta vivendo un ottimo momento di forma, con una serie di risultati utili consecutivi e una settimana conclusasi con un’importante vittoria contro la Fiorentina.

Il Milan, invece, continua a dare spettacolo e risultati. Nonostante la mancata vittoria con l’Atalanta (1-1) nell’ultima partita, i rossoneri sono di gran lunga, insieme proprio agli orobici, la squadra più in forma in questo momento. L’Europa League è conquistata, ma i preliminari di settembre potrebbero essere un grosso problema in termini di energie. Da sottolineare la conferma di Pioli, arrivata dopo la vittoria per 1-2 sul campo del Sassuolo, e che mette definitivamente a tacere le voci sull’arrivo di Ralf Rangnick sulla panchina del diavolo. Anche questa quinta settimana di Serie A post lockdown sorride ai rossoneri.

Da www.ilmilanista.it

Insieme al Milan, il Napoli occupa l’ultimo posto disponibile per l’Europa League, anche in virtù della vittoria della Coppa Italia. Se la situazione in classifica dopo la squadra di Gattuso è irrilevante, è ancora apertissima la sfida salvezza. Manca un posto solo per la retrocessione e, ad oggi, il Lecce sembra la favorita per la caduta nel campionato cadetto. Ma Lecce e Genoa proveranno ad aggrapparsi con le unghie fino alla fine. Brescia e Spal, invece, sono già condannate.

Entriamo ora nell’ultima settimana di questo particolare campionato. Seppur già formalmente concluso, con la Juventus campione, noi non vogliamo di certo perderci gli ultimi 180 minuti di calcio giocato. Ad agosto ci aspetta l’Europa e a settembre, più carichi di prima, si riparte con la nostra amata Serie A. Niente pause quest’anno per noi tifosi!



Marco Nuzzo