Personal Wine Trainer: guida per come bere vino facendo yoga

Alessia Cavallaro

In CUCINA / Alessia Cavallaro / Comments

È l’ultima moda in circolazione e già dalla descrizione si può perfettamente capire il perchè. Bere vino non è un passatempo, fare sport non è un hobby e come tali devono essere presi entrambi molto seriamente.

Basta correre e fare esercizi grazie a macchinari appositi: il vero motore da utilizzare per della reale e profiqua attività fisica è e sarà sempre il nostro corpo.

L’idea di questo tipo di sport parte proprio da questo concetto, allargandosi. Difatti, com’è importante impegnarsi per rimanere in forma, lo è anche prendersi cura della mente e dello spirito, e quale migliore alleato di un goccetto di vino. Il progetto cerca infatti di unire il mondo dello sport o, comunque, delle pratiche più salutari al vino.

 

L’idea è nata nelle splendide campagne della Franciacorta, in provincia di Bergamo. I propietari dei terreni impegnati nella viticoltura, insieme all’aiuto di personal trainers competentissimi, sono riusciti ad ideare un programma di fitness ad hoc per l’occasione. Squat, bilanciamenti, slanci, allungamenti e chi più ne ha, più ne metta. Oltre all’attività fisica, quindi, è possibile ritrovare un contatto con la natura che ci circonda, respirando aria pura e liberando la mente da tutte le tensioni nervose che si accumulano tutti i giorni.

Questo progetto viene approvato soprattutto dalla storica cantina Al Rocol di Ome, nel Bresciano, dove poi è nata ed è stata lanciata questa ginnastica. “Grazie a semplici movimenti di allungamento, torsione e slancio, a carico naturale, si ritrova l’armonia del corpo” spiegano i promotori dell’evento.

E ora vi starete chiedendo: “si, bello tutto, ma il vino dove sta?!”

Tranquilli amici! Al termine di ogni sessione di allenamento è prevista la degustazione del Franciacorta prodotto con l’uva della vigna/palestra ospitante. L’ideale sarebbe quello di gustare i benefici dell’attività, sorseggiando un delizioso bicchiere di vino, possibilmente chiacchierando con i compagni di avventura e programmando il prossimo incontro.

L’ubriacatura, però, non è prevista nel programma. Per questo motivo vi consigliamo di bere con moderazione, senza eccedere. Anche perchè, come ben sappiamo l’alcool è un elemento privo di qualsiasi fonte nutrizionale. Per questo motivo si collega l’alcool all’acquisizione di peso: fondamentalmebte sono tutti grassi gratuiti che introduciamo nel nostro corpo e, meglio, sulle nostre maniglie dell’amore! Ma vogliamo mettere il gusto e l’ebrezza di un buon bicchiere di vino? Tutto di guadagnato!

Questa “Ginnastica del vignaiolo” non ha neanche un costo esorbitantec difatti è prevista una lezione, previa prenotazione, per piccoli gruppi (dalle 6 alle 10 persone), al solo costo di 20 euro a persona. Proprio niente male!