Perchè sarà la Serie B più avvincente degli ultimi anni

In SPORT by Andrea CodegaLeave a Comment

Il prossimo campionato di Serie B, che prenderà il via il 25 agosto, sarà indubbiamente uno dei più avvincenti e interessanti degli ultimi anni. In occasione della presentazione del calendario, analizziamo come si configurerà la Serie B 2017\18. Le prime novità riguardano innanzitutto il calendario stesso: non si giocherà più, come avvenuto invece nella stagione appena conclusasi, il lunedì dopo Pasqua, mentre si giocherà durante le festività natalizie, il 24 e il 31 agosto, sulla falsariga del campionato maggiore.

VENTIDUE – Ascoli, Avellino, Bari, Brescia, Carpi – cui è stato conferito il premio fair play per la passata stagione -, Cesena, Cittadella, Cremonese, Empoli, Foggia, Frosinone, Novara, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pro Vercelli, Salernitana, Spezia, Ternana, Venezia e Virtus Entella. Come si può notare, sarà una delle Serie B più entusiasmanti di sempre per via del passato e del blasone delle squadre partecipanti. Basti pensare che ben venti delle ventidue squadre presenti hanno partecipato almeno una volta al campionato di Serie A.

STORIA DEL CALCIO ITALIANO – Da tempo non si vedevano così tante squadre gloriose nel campionato di B. Dal Parma – vincitore di due Coppe UEFA e una delle “sette sorelle” del calcio italiano di fine anni Novanta – che sta tentando di risorgere dopo il fallimento societario del 2015, al Venezia –  indimenticabile la miracolosa permanenza in Serie A nella stagione 1998\99 grazie ai colpi di Maniero e del Chino Recoba, prima del doppio fallimento tra 2005 e 2015 – che ritorna in Serie B grazie alla guida di Filippo Inzaghi e al presidente Tacopina. Ma la storia del calcio italiano che sarà presente nel prossimo campionato non si ferma certo a queste due società: presenti anche Palermo ed Empoli, appena retrocesse ma squadre storicamente abituate a calcare i campi di Serie A, al pari di Brescia, Perugia e Bari, ormai da troppo tempo lontane dal campionato maggiore. Come dimenticare poi il pluricelebrato Foggia di Zeman (ora tecnico del Pescara) degli anni Novanta e la Cremonese, che raggiunse i suoi fasti nella stagione 1993-94, giungendo decima nel campionato di Serie A e conquistando il Trofeo Anglo-Italiano a Wembley. E via via tutte le altre compagini: insomma, nella prossima stagione non mancherà di certo lo spettacolo.

LA GRIGLIA DI PARTENZA – Nonostante i semafori ancora spenti, si può già intravedere un certo livellamento tra le varie squadre partecipanti, anche se il campionato di B è rinomato per sovvertire puntualmente le gerarchie di inizio stagione. Le prime candidate alla promozione sono ovviamente le tre retrocesse dall’ultimo campionato di Serie A: Palermo, Pescara ed Empoli. A loro si dovrebbero affiancare altre tre\quattro squadre che sembrano avere i mezzi necessari per lottare per la promozione in A: Bari, Frosinone, Perugia e Spezia. Intorno alle neopromosse dalla Lega Pro – Cremonese, Venezia, Foggia e Parma – si registrano forti curiosità e aspettative, non solo dovute al blasone delle squadre già descritto in precedenza ma anche alla qualità delle rispettive rose: soprattutto il Parma sembra avere i mezzi tecnici ed economici per attrezzare una squadra che nella prossima stagione potrà dare filo da torcere alla squadre sopracitate.

L’agguerrita caccia alla Serie A sarà affare di diverse squadre: per vedere chi saranno le squadre capaci di emulare le imprese di Spal, Verona e Benevento – neopromosse nella Serie A 2017\18 –, appuntamento al 25 Agosto.

Loading...