Oscar 2017: i pronostici

In social up, SPETTACOLO by Francesco BelliaLeave a Comment

Nei giorni che ci separano dalla premiazione del 26 febbraio, anche noi di Social up azzardiamo i nostri pronostici. Senza dubbio questo è l’anno delle grandi candidature. Le 14 di La La Land sono un record nella storia del festival (prima solo Titanic ed Eva contro Eva). La domanda che si pone è: il film di Chazelle lascerà qualcosa agli altri concorrenti?

I nostri pronostici 

1.Miglior filmLa la Land vs Moonlight. Ovvero i due opposti si scontrano. Il film super-impegnato e il musical. Sembrano loro i veri sfidanti per i titolo. A chi andrà la vittoria? Secondo noi a La La Land

2.Miglior RegiaLa La Land (anche se dispiace per l’ottimo Arrival)

3.Migliore attore protagonista – Per noi la sfida è tra Ryan Gosling (La La land) e Casey Affleck (fratello di Ben per Manchester by the sea). Dato che canta, balla, suona e recita, forse sarà il suo anno: la previsione è per Ryan Gosling

4.Migliore attrice protagonistaNatalie Portman ha già vinto l’oscar con Il cigno nero (quindi la escludiamo). Per Meryl Streep si tratta della candidatura di ruotine (che riceve praticamente ogni anno), quindi la escludiamo anche. Emma Stone ha vinto il golden globe 2017 per La la Land (film commedia) ; ma Isabelle Huppert lo ha vinto per Elle nella categoria film drammatico. L’ attrice francese di grande esperienza potrebbe spuntarla sulla rivale più giovane, ottenendo tra l’altro un riconoscimento che non ha mai avuto nonostante la sua brillante carriera. Sarebbe una delle ultime occasioni per lei per avere l’oscar. Optiamo dunque per lei, perché a nostro parere la Stone non è da oscar. Da non sottovalutare nemmeno l’altra concorrente Ruth Negga per Loving.

5.Miglior Attore non protagonista:  Maershala Ali per Moonlight

6.Migliore attrice non protagonista: Michelle Williams per Manchester by the sea.

7.Migliore sceneggiatura originale: Siamo un po’ di parte e anche se forse sbaglieremo. Votiamo The Lobster, la cui sceneggiatura è in pratica un racconto di Fantascienza.

8. Migliore sceneggiatura non originale: Fences (Barriere), sceneggiatura postuma del premio Pulitzer August Wilson.

10.Miglior film d’animazione: Zootropolis, cioè “un poliziesco fantascentifico di animazione”, anche se la qualità degli altri lavori è molto elevata. Da “ La Mia vita da zucchina” a Kubo e la spada magica, gran bel film in stop motion (qui realizzato con effetti speciali incredibili)

11.Montaggio e Scenografia: La la Land

12. Fotografia: tra Arrival e La La Land. Diciamo Arrival per spezzare un po’, ma vincerà La La land.

13.Costumi: a sopresa…La La Land

14.Trucco e Acconciature: Suicide Squad. Super eroi super-truccati

15.Sonoro e Montaggio Sonoro: La la Land. Del resto è un musical girato con grande maestria nel comparto musicale.

16.Colonna Sonora: La La Land. Vedi sopra

17.Canzone: City of Stars – La La land. Quando esci dal cinema continui a cantarla.

18: Documentario: Siamo tutti per il bellissmo Fuocoammare di Rosi, film acuto, sensibile e attuale. L’avversario più ostico sembra Life Animated, che racconta una storia vera, descrivendo l’importanza dei cartoni animati come mezzo per superare le difficoltà dell’autismo.

19. Migliori Effetti speciali: Se la giocano Star Wars Rogue One, Kubo e la Spada magica e Il libro della giungla. I più originali e visivamente soprendenti sono quelli di Kubo e la Spada Magica (mai viste animazioni così in stop motion). Gli effetti del “Il libro della giungla” sono notevoli. Tutti gli animali sono creati in digitale e sono incredibilmente espressivi. Rogue One è un tripudio di navi stellari che si danno battaglia in scenari mozzafiato attraverso scontri davvero epici. Difficile dire chi sarà il vincitore. Propendiamo per Kubo, premiando la sua creatività e l’utilizzo di effetti speciali molto raffinati, che richiedono grande cura e attenzione per essere realizzati, soprattutto con questa qualità.

Facendo un sunto, se abbiamo contato bene , La La Land se ne porta 10 su 14. Uno in meno di Titanic. Del resto è davvero difficile superare l’”affondo” del film di J.Cameron. E voi che ne pensate? Chi vincerà gli agognati oscar?

About the Author
Francesco Bellia

Francesco Bellia

Facebook Twitter Instagram LinkedIn

Classe 92', laureato in Giurisprudenza presso l'università di Catania. Grande appassionato di cinema, ama molto la fantascienza e "il fantastico" in tutte le sue forme. La letteratura, la musica e la scrittura sono tra i suoi principali interessi. Ha anche scritto di fantascienza, ottenendo un riconoscimento con il suo racconto "I sogni meccanici di Ian Traupert", semifinalista al Campiello giovani 2014. Nel 2016 il suo romanzo Auxarian ha partecipato al premio. Calvino. Nel 2017 è stato componente della giuria per il Golden Elephant World Festival di Catania.

Loading...