Maschere e serial killer: una classifica da brivido

Una classifica del genere non solo servirà a consigliare qualche buon classico dell’orrore per la notte delle streghe, ma anche a dare qualche idea ai ritardatari che non hanno ancora scelto un costume per la serata. Prima di iniziare vorremmo però far presente che mancherà quella che, forse, è la maschera più importante e più carica di significati: quella di Michael Myers protagonista di Halloween. Quella maschera è fuori concorso. Siete pronti? Si parte:

7) Satana

Sembra strano cominciare con questa maschera indossata da un serial killer nel piccolo cult indipendente Halloween Killer (in originale Satan’s Little Helpers). Un film che consigliamo solo se avete voglia di scoprire qualche piccola chicca. Ma la maschera del killer di turno questa volta funziona alla perfezione.

6) Gli Estranei

Posizione di gruppo per i cattivi cattivissimi del film The Strangers, con maschere una diversa dall’altra ma tutte talmente inquietanti da meritare un posto in questa classifica. Perché la cosa inquietante, in questo caso, è la semplicità dietro cui si nasconde il male.

5) Jason Voorhees

La maschera di Jason, quella famosa da hokey del mostro col machete. Ecco, che vi piaccia o meno Jason è il mostri simbolo del genere slasher e la sua maschera è un cult assoluto. Non amiamo particolarmente la saga di Venerdì 13 ma il primo episodio è e resterà sempre un cult. Anche se il ruolo di Jason sarà quello che conosciamo noi solo dai capitoli successivi.

4) Peeping Tommy

O meglio, il “pumpkin head mask” del film Trick ‘r Treat – La vendetta di Halloween. Un bambino con una maschera a forma di zucca che rappresenta lo spirito di Halloween, protagonista di questo film ad episodio di cui parleremo presto.

3) Ghostface

La maschera del maniaco (anzi, dei maniaci) della saga di Scream. La maschera ispirata al famoso Urlo di Munch. Ormai è entrata nella storia. Ovviamente della saga consigliamo i primi tre e l’ultimo, proprio nell’ordine di uscita.

2) Leatherface

Altra famosissima maschera del cinema horror, quella fatta di pelle umana e indossata da “Faccia di cuoio” nella saga di Non Aprite Quella Porta. Anche in questo caso consigliamo il primo e unico capostipite della serie. Lasciate perdere il remake, anche se alle giovani leve potrebbe piacere sicuramente di più.

1) The Miner (Harry Warden)

Protagonista del film del 1981 Il Giorno di San Valentino (e del remake del 2009 San Valentino di Sangue 3D) è il serial killer con la maschera antigas. Un’idea geniale per un personaggio geniale di uno degli slasher più importanti di sempre.



redazione