Mannarino incontra l’Università Bicocca

A pochi mesi dall’uscita del nuovo album “Apriti cielo” il cantautore romano incontrerà il prossimo 4 Aprile gli studenti dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca per discutere di contaminazioni artistiche e musicali in un mondo così multietnico come quello di oggi. L’incontrò avverrà presso l’Aula Magna dell’edificio U6 e sarà tenuto anche da Emanuele Ferrari, musicista nonché docente di Didattica della Musica dell’università e dalla giornalista e speaker di Radio24 Marta Cagnola. Il cantautore con il cappello in testa e i baffetti neri è riuscito con il suo nuovo album, uscito il 13 Gennaio 2017, a debuttare direttamente al primo posto della classifica FIMI degli album più venduti, raccontando storie umili di personaggi semplici. I protagonisti delle sue canzoni sono infatti persone come tutte le altre. Nessuna musica d’élite: l’importante è cantare sentimenti genuini. Umile d’altronde è proprio la storia dello stesso cantante. Alessandro Mannarino, romano, ha iniziato suonando la chitarra nei locali della sua città e in questo modo si pagava l’affitto. Nel 2001 comincia ad esibirsi presso la suburra del rione Monti di Roma con spettacoli originali a metà tra la musica acustica e il dj setting. Poi nel 2006 fonda la band “Kampina” a cavallo tra il folk popolare italiano, condito da testi in romanesco, e da elementi di musica gitana. Nel 2009 esce il primo disco “Bar della rabbia” che vince il premio Giorgio Gaber e con i soldi ricavati da questo torna a visitare il Sud America, di cui è profondamente affascinato. Il successo inizia a decollare quando Serena Dandini lo lancia in TV nella trasmissione di Rai 3 “Parla con me”. Nello stesso anno firma la sigla del programma radiofonico “Vasco de Gama” di Radio 2 e poi sbarca a “Ballarò” di cui suona la sigla live in studio. Adesso Mannarino scrive canzoni per film, recita per il cinema (lo vediamo infatti in “Tutto l’amore del mondo” di Riccardo Grandi e in “Viva l’Italia” di Massimiliano Bruno) e soprattutto ha pubblicato altri 3 album, l’ultimo dei quali lo ha portato in tutta Italia con molte date sold out. Un esempio da seguire per tutti quei ragazzi che sognano la carriera musicale e che, come lui, non hanno alcun tipo di aggancio. La partecipazione all’evento presso l’Università di Bicocca è completamente gratuita, basta prenotarsi presso il sito d’ateneo.



Daniele La Rocca