radioitalia.it

Mahmood e Blanco: hype da “Brividi” a Sanremo 2022

A cura di Benito Dell’Aquila e Marco Russano

Fra i partecipanti alla 72ª edizione del Festival di Sanremo ci saranno anche Mahmood e Blanco, una delle coppie più attese dell’edizione in arrivo l’1 febbraio; di fatti, il loro annuncio è stato uno dei più inaspettati e allo stesso tempo sorprendenti, essendo due degli artisti più importanti dell’attuale panorama musicale italiano e non solo, che eccellono per la loro originalità e voglia di rompere gli schemi. Sarà questa voglia di sorprendere che porterà l’inedito duo sul palco dell’Ariston con Brividi, brano che dal titolo preannuncia la voglia della coppia di lasciare il pubblico del Festival a bocca aperta.

vanityfair.it

Mahmood torna a Sanremo da doppio vincitore (Sanremo Giovani con Gioventù Bruciata e il Festival con Soldi) e da quasi vincitore dell’Eurovision Song Contest, arrivando al secondo posto con una differenza di solo 26 punti rispetto alla proposta olandese. La scelta di partecipare con Blanco, la grande rivelazione del 2021, è piaciuta molto al pubblico del Festival, in quanto permetterà al cantante di Ghettolimpo di partecipare al Festival in delle vesti totalmente nuove. Infatti, l’unione dei due stili musicali, estremamente diversi fra di loro, sarà sicuramente l’aspetto più interessante di questa partecipazione.

La reputazione che il cantante di Klan è riuscito a costruirsi con le sue partecipazioni al Festival lo ha reso uno dei papabili vincitori di quest’edizione, ed è anche per questo che l’aspettativa creatasi nel pubblico è molto alta. Inoltre, dopo aver già partecipato all’Eurovision ed essere arrivato così vicino alla vittoria, Mahmood ha costruito una solida fan base internazionale che dopo l’annuncio della sua partecipazione al Festival ha iniziato a fantasticare su un possibile Eurovision-bis, dove potrebbe fare davvero tante faville insieme al suo compagno di squadra Blanco.

caffeinamagazine.it

Blanco è certamente il nome che più impazza sul web. Le sue canzoni sono tra le più ascoltate, i giornali rincorrono ogni sua mossa, il numero di collaborazioni dal risultato stratosferico sono in crescente aumento, le date del suo primo tour sono SOLD OUT e RADDOPPIATE. Senza tener conto che è riuscito anche a rendere un meme la firma delle sue canzoni: “Blanchito baby… Michelangelo, mettimi le ali!” Insomma, Blanchito è sicuramente l’uomo dell’anno. Tutti vogliono sapere e vogliono un pezzo di quella faccia dai tratti angelici e dalle smorfie demone-impazzito.

Mossa super vincente, se parliamo di hype, per Mahmood di proporsi al 72° Festival di Sanremo in coppia con Blanco. I due insieme rappresentano il momento di maggior interesse di questa gara a Sanremo. Non ce ne vogliano gli altri big in competizione.

blanco
RadioItalia.it

Per Blanco è la prima volta sul palco più famoso d’Italia e chissà l’emozione che ruolo giocherà sul giovanissimo artista. Memore nelle menti è il volto emozionatissimo ed esangue di Fedez  lo scorso anno, uomo che certamente non è un novellino nelle esibizioni televisive o da palchi con migliaia di numeri. Riuscirà la “sfacciataggine” di Blanco a non tradire una forte emozione?

Brividi sarà il brano che ci farà comprendere come i due sapranno plasmarsi insieme e quale punto d’incontro troveranno nei generi di appartenenza che li hanno resi amatissimi dal pubblico. Grande attesa anche per la cover che i due hanno scelto di presentare alla quarta serata, quella dedicata alle cover e ai duetti. Il cielo in una stanza di Gino Paoli, iconica e intramontabile canzone della musica leggera italiana, pura poesia che ha attraversato lo spazio e il tempo per diventare immortale. Sarà un’esecuzione fedele all’originale? Ci saranno rifacimenti? Entrambe le possibilità potrebbero essere prese in considerazione, l’una ci mostrerebbe una versione più classica e pacata di due artisti dirompenti, l’altra confermerebbe l’audacia e la stoffa. In entrambi i casi la sfida fondamentale sarà non accoppare una poesia della nostra storia musicale.



redazione