Da www.verywellmind.com

Le cinque teorie del complotto più assurde sul mondo della musica

Sembra quasi andare di moda, negli ultimi tempi, parlare di cospirazioni e teorie del complotto. Se prima del Covid il tema che ha fatto discutere era la questione della terra piatta, con l’avvento del virus i cospiratori si sono scatenati. C’è chi ha affermato che sia tutta una farsa, un teatrino messo in scena dai poteri forti per controllarci. Che poi, chi siano questi poteri forti non si è mai capito. Anche adesso che è stato sviluppato il vaccino per far fronte all’epidemia, ecco l’assurda teoria secondo la quale il vaccino inietterebbe il famigerato 5G. Che a dire il vero non sarebbe nemmeno male, almeno il cellulare avrebbe campo praticamente sempre.

A parte le battute, le teorie del complotto sono sempre esistite, ci sono ancora oggi ed esisteranno sempre. E l’aspetto più interessante è che vanno a toccare tutti gli aspetti della nostra vita, ma proprio tutti. Il mondo dello spettacolo, con particolare riferimento alla musica, ne ha risentito moltissimo. Chiunque, almeno una volta nella vita, ha sentito parlare della teoria per cui Paul McCartney sarebbe morto. Michael Jackson, invece, al contrario sarebbe ancora vivo o, secondo un’altra teoria, ucciso da qualche cospirazione illuminata. Non neghiamo che le argomentazioni che si celano dietro a queste tesi è affascinante e intrigante a livelli massimi, ma lo diciamo senza alcuna pretesa di considerale come la verità.

Al di là di queste due, che sono sicuramente le più note, vediamo cinque teorie del complotto a tema spettacolo di cui magari non avete mai sentito parlare!

5. Avril Lavigne sarebbe morta nel 2003

Ebbene sì, secondo questa strana teoria, l’attrice e cantante che vediamo noi oggi non sarebbe la vera Avril Lavigne ma un sosia. L’attrice scelta per sostituire la pop star si chiamerebbe Melissa Vandella. L’assurdità di questa ipotesi nasce dal fatto che, secondo alcuni, la cantante avrebbe cambiato stile di vita, abbigliamento e modi di fare musica. Se bastasse così poco, secondo questo ragionamento ognuno di noi potrebbe essere stato sostituito da un sosia. D’altronde, chi non ha mai cambiato il proprio stile di vita? Ma andiamo oltre.

4. Stephen King avrebbe ucciso John Lennon

Un’altra teoria che ha a dir poco dell’incredibile. Secondo questa ipotesi, dunque, il noto scrittore avrebbe freddato il popolare leader dei Beatles. Il colpevole non sarebbe quindi Mark David Chapman, il cui reato è assodato, ma lo scrittore di Shining. Il perché di questa teoria? La somiglianza che si può notare tra Chapman e Stephen King nel 1980. In effetti dobbiamo ammettere che assomigliano. E pure tanto a dire il vero. Ma la domanda vera è un’altra: perché King avrebbe dovuto farlo?

Stephen King (a sinistra) e Mark David Chapman (a destra). Da www.images.nymag.com

3. Britney Spears sarebbe stata al servizio di Bush

In che senso? Vi starete chiedendo voi. Ve lo spieghiamo subito. La teoria vuole che il presidente Bush avrebbe pagato Britney Spears per far sì che lei facesse parlare di sé affinché la stampa si concentrasse più sui suoi eccessi che sulle azioni del presidente. Una sorta di copertura, insomma. Britney Spears, all’epoca della presidenza di Bush, era probabilmente la cantante più in voga del pianeta, e l’allora presidente degli USA avrebbe sfruttato la sua popolarità per poter fare un po’ quello che voleva senza avere addosso gli occhi della stampa. Sarebbe un piano geniale, se non fosse che è totalmente assurdo.

2. Jay Z e Beyoncé farebbero parte degli Illuminati

Il perché di questa teoria è da ricercare in due elementi soprattutto legati al personaggio di Jay Z. In primis troviamo la casa discografica del rapper, la Roc-A-Fella Records. Il nome ricorderebbe molto quello della famiglia dei Rockfeller, che farebbe parte (sempre secondo una teoria del complotto) del Nuovo Ordine Mondiale. Inoltre, Jay Z sarebbe solito fare un gesto con le mani che ricorda un po’ una piramide. Avete presente il logo degli Illuminati? La piramide con l’occhio? Ecco, l’associazione è pressoché immediata. Almeno secondo qualcuno. Ci sarebbero sicuramente altre “prove” a favore di questa teoria ma ci fermiamo qui.

Jay Z e il “gesto della piramide”. Da www.forbes.com

1. Stevie Wonder non sarebbe cieco

Al primo posto abbiamo deciso di mettere la teoria più divertente di tutte. Non tanto per il fatto che Stevie Wonder in realtà ci vedrebbe benissimo e la sua cecità sarebbe tutta una montatura. No, la cosa assurda sta nel chi sostiene questa teoria. Nessun complottista particolare, perché a mettere in piedi questa ipotesi è Shaquille O’Neal! L’ex cestista NBA ha affermato di aver visto Stevie Wonder che l’avrebbe addirittura riconosciuto. Scusate ma è troppo divertente, soprattutto perché l’ha detta Shaq.

Insomma, come avete visto di teorie assurde ce ne sono tantissime e davvero molto fantasiose. Non prendetele ovviamente come delle realtà, ma piuttosto come delle storie fittizie con protagonisti personaggi reali. Si potrebbero scrivere dei romanzi con queste teorie, sarebbero sicuramente avvincenti!



Marco Nuzzo