Le 5 migliori terme libere in Italia

Non sono trascorsi tanti mesi dalle vacanze natalizie, eppure lo stress della vita quotidiana ha già preso il sopravvento. Stanchi e stremati, viviamo nell’attesa perenne del weekend, miraggio del tanto agognato relax e riposo. Se anche tu hai bisogno di staccare la spina, questo articolo fa al caso tuo.

Non c’è nulla di meglio che rilassarsi alle terme per riprendere le forze e prendersi cura della salute e dello spirito. Tante sono le offerte viaggi in questo senso, anche perchè le Spa sono anche detraibili dalle tasse. Ci sono delle terme molto ben organizzate all’interno di strutture che propongono ai clienti diversi servizi, dai fanghi alle lutobalneoterapie. Ma ci sono anche delle terme cosiddette libere, in cui si ci può bagnare gratis, a patto di rintracciarle. Si tratta di mete di vacanza adatte anche ad una giornata fuori porta. Ecco, dunque, le cinque terme libere più conosciute e maggiormente appetibili per chi è in cerca di una mini-vacanza a tutto relax in giro per l’Italia.

Partiamo dai bagni di Bormeo, una località sul territorio della frazione di Premadio situata nel comune di Valdidentro nell’alta Valtellina, caratterizzata dalla presenza di diverse fonti termali calde. Circondati dalla neve, avrete la possibilità di immergervi in un vero e proprio pezzo di storia. Infatti, le vasche risalgono all’epoca romana. Suggestivo e rilassante al tempo stesso, è impossibile resistere a queste caldissime acque. 

Proseguendo lungo lo Stivale, ci spostiamo in Toscana. Nella regione di Dante Alighieri, troviamo i bagni di Petriolo. Situate nella Valle Dell’Ombrone, sulle sponde del torrente Farma, vicino Siena, le terme sono libere e protette dall’acqua del torrente da un gruppo di pietre. Tuttavia, ci sono attrezzati stabilimenti termali con annesse strutture alberghiere.

Scendiamo ancora e questa volta arriviamo nel Lazio. In particolare nella provincia di Viterbo ci sono le terme Carletti, tra le più belle d’Italia. Le sue piscine sono particolarmente pulite e l’acqua arriva alle pozze in rigagnoli formando delle vasche con temperature diverse.

In questa speciale lista, non poteva mancare la Campania, terra di vulcani e acque sulfuree. L’isola d’Ischia è la località con la più alta densità di terme in Europa. In più tratti di costa l’acqua termale sgorga a temperature molto elevate anche a riva, come nella parte di spiaggia dei Maronti che sconfina nel borgo di Sant’Angelo, detta appunto le Fumarole, o come nella spiaggia di Cartaromana nel comune di Ischia. La più suggestiva, tuttavia, resta la baia di Sorgeto a Ischia, n località Panza (Forio), un vero e proprio parco termale naturale.

Ancora più a sud, sull’isola di Vulcano nell’arcipelago delle Eolie, ci sono dei laghetti di fanghi. Qui l’acqua è fangosa e sulfurea e la puzza è talvolta molto forte, quasi insopportabile. A due passi dai fanghi sulfurei c’è comunque una sorgente di acqua pulita per levarsi via l’odore e avere la pelle più liscia che mai.



redazione