La skincare è importante a tutte le età e step by step i risultati si vedono

Silvia Menon

In #healty, #Lifestyle / Silvia Menon / Comments

In tema skincare il mondo della cosmesi ha solo una risposta: ovviamente va fatta a tutte le età. Molte donne credono ancora che usare prodotti per il mantenimento della pelle le faccia sentire più vecchie di quello che sono e sbagliano. Infatti per non ritrovarsi in condizioni irreversibili durante lo trascorrere del tempo bisognerebbe a prendersi cura della pelle a partire dai 14 anni.

Una skincare corretta è fatta di tanti, piccoli e semplici step che con il passare degli anni si intensificano. Se le giovanissime necessitano di una pulizia del viso accurata e creme idratanti, le meno giovani avranno bisogno di prodotti specifici. Però per agire in modo corretto bisogna innanzitutto identificare il notro tipo di pelle. Infatti, se si ha una pelle secca l’obbiettivo sarà nutrirla, mentre se si ha una pelle grassa la parola d’ordine sarà “matte”.
Ma come si fa una corretta skincare?

  • Struccare
    La base di una buona skincare consiste nel togliere tutte le impurità come il trucco e lo smog dalla pelle. Ebbene si , anche lo smog e le impurità dell’aria occludono i pori e opacizzano la pelle
  • Detergere
    Struccare non basta, quindi detergere permette una pulizia più profonda. Quindi scegliete un detergente schiumogeno delicato per non aggredire troppo la pelle. La tendenza del momento è quella dei detergenti in mousse, soffici e piacevoli anche per le pelli sensibili. Mentre se si vuole un’azione anti age, i detergenti con acido ialuronico sono perfetti.
  • Esfoliare
    Per l’esfoliazione si hanno due altrenative: una naturale, lo scrub, e una chimica, i peeling ad azione chimica. Se scegliete l’efoliazione chimica, quella a base di enzimi estratti della frutta e acido lattico è la novità dell’anno. Attenzione: l’esfoliazione va fatta solamente due o tre volte la settimana in base al tipo di pelle, quindi occhi aperti.

  • Tonificare
    La scelta del tonico giusto è difficile, ma non impossibile. Se avete una pelle grassa scegliete un tonico astringente e purificante oppure lenitivo e idratante se avete una pelle sensibile.
  • Attivare
    Dopo aver tonificato la pelle si può passare all’applicazione degli attivi in base alle proprie necessità. Infatti per contrastare l’nvecchiamento cutaneo si possono usare trattamenti a base di retinolo o retinoidi (vitamina A), per un’azione antiossidante invece i prodotti a base di vitamina C sono ottimi. Se invece si vogliono eliminare le cellule morte, affinare la grana della pelle e minimizzare le discromie e le linee d’espressione bisogna usare trattamenti a base di acidi AHA e BHA.
  • Applicare il siero
    Il siero viso è un prodotto irrinunciabile all’interno della beauty routine. La consistenza leggera e a rapido assorbimento lo rendono versatile e di rapida applicazione. ma che effetto ha sulla nostra pelle? Nutre e protegge, insomma è indispensabile.
  • Incorniciare gli occhi
    Applicare il contorno occhi è un passaggio indispensabile per contrastare i primi cedimenti dovuti all’invecchiamento e alle troppe risate. Quindi se volete prevenire rughe d’espressione e zampe di gallina dovete applicare il contorno occhi.

  •  Idratare
    L’ultimo, ma non per importanza, passaggio della skincare routine è l’idratazione. Che avvenga attraverso l’utilizzo di creme idratanti o oli nutrienti è indifferente. Però la più consigliata e utilizzata è la crema idratante, in quanto in commercio se ne trovano alcune con protezione. Il sole rovina la pelle, si sa, quindi meglio prevenire che curare se l’bbiettivo è avere una pelle luminosa e idratata.

Ma se volete un salto di qualità rilassante, dedicatevi almeno una volta alla settimana una maschera facciale ricostituente e idratante.