Da www.adhocnews.it

La Serie A è finalmente ripartita: gol e spettacolo in questa prima settimana

È finalmente ripartita la Serie A. L’abbiamo aspettata per mesi, in un periodo in cui giustamente non si poteva giocare, ma ora si può. A porte chiuse, certo, ma si gioca. Dopo il ritorno in campo, si è appena conclusa la prima settimana di calcio giocato, vediamo come si sono comportate le squadre!

Al vertice la lotta è sempre accesa, con la Juventus che in queste due partite ha fatto bottino pieno contro Bologna e Lecce. Lazio che, invece, è inciampata contro l’Atalanta, nonostante il doppio vantaggio iniziale. La squadra di Inzaghi però si è ripresa subito andando a vincere contro la Fiorentina tra mille polemiche. I biancocelesti però non mollano e rimangono in scia della Juventus.

La lotta per entrare in Champions League sembra ormai già scritta. Con le prime due che non fanno testo, Inter e Atalanta sembrano aver consolidato il loro piazzamento. I nerazzurri di Bergamo non vogliono mollare un centimetro e riescono a vincere anche sul campo dell’Udinese, mantenendo saldo il quarto posto, anche in virtù della sconfitta della Roma sul prato verde di San Siro. Giallorossi che non riescono ad aggiungere punti ai 3 ottenuti contro la Sampdoria. L’Inter, invece, dopo il pirotecnico pareggio per 3-3 contro il Sassuolo riesce ad ottenere una sudata vittoria contro il Parma, e può sperare ancora di inserirsi nella lotta per lo scudetto.

Sull’altra sponda del Naviglio ottimo momento di forma per il Milan, che ottiene 6 punti su 6 contro Lecce e, appunto, Roma. Rossoneri che, trascinati da uno straripante Rebic e da un Calhanoglu ritrovato, mantengono vive le speranze Europa League insieme al Napoli, anch’esso reduce da due vittorie consecutive contro Verona e Spal.

Da www.sport.virgilio.it

A metà classifica la situazione è rimasta pressoché invariata; la Fiorentina, infatti, ha ottenuto solo un punto tra Brescia e Lazio, mentre il Cagliari, dopo tantissimo tempo, vince due partite consecutive. A farne le spese sono Spal e Torino. L’annata dei granata è assolutamente da dimenticare, e la vittoria contro l’Udinese nella prima partita dopo il rientro non cambia questa situazione.

In fondo alla classifica la lotta si fa interessante. Come detto, il Lecce non è riuscita a ottenere punti contro le due big che si è trovata davanti, e inoltre ha incassato ben 8 gol realizzandone solo 1. Spal e Brescia non nuotano in acque migliori, anche se le rondinelle sono riuscite a ottenere un discreto bottino: due punti contro Fiorentina e Genoa, anche se la speranza di una salvezza rimane comunque difficile. Nemmeno un punto, invece, per la Spal in queste due partite, che diventa così il fanalino di coda di questa Serie A, a pari merito proprio col Brescia.

Annata no anche per le due squadre di Genova, che non riescono proprio a uscire dalle sabbie mobili del fondo classifica. Zero punti per la Samp e solo uno per il Genoa, contro il Brescia appunto. Nonostante le ultime tre siano messe peggio, in Liguria è allarme rosso.

Da www.sport.sky.it

Sicuramente i ritmi elevati a cui sono chiamati i giocatori, il caldo che si fa sentire e le partite ravvicinate condizioneranno tantissimo queste ultime giornate, e non è detto che ci possa essere qualche clamoroso ribaltamento.

Staremo a vedere, la Serie A è finalmente ripartita e non vogliamo perderci nemmeno un minuto!



Marco Nuzzo