77th ANNUAL GOLDEN GLOBE AWARDS -- Pictured: Olivia Colman accepts the award for Best Actress - TV Series, Drama for "The Crown" at the 77th Annual Golden Globe Awards held at the Beverly Hilton Hotel on January 5, 2020 -- (Photo by: Paul Drinkwater/NBC)

La Regina Elisabetta II vince ai Golden Globes2020 contro ogni pronostico

In un’edizione a dir poco imprevedibile dei Golden Globes per aver lasciato a mani vuote Martin Scorsese con il suo “The Irishman” e aver visto visto primeggiare il sempre amato Tarantino, “1917”, “Succession” e “Fleabag”, la Regina Elisabetta II di Olivia Colman ha conquistato il premio come miglior attrice protagonista in una serie drammatica.

Nessuno se lo aspettava. O meglio, l’ambita statuetta era contesa tra la favorita Jennifer Aniston per “The Morning Show”, Jodie Comer per “Killing Eve”, Nicole Kidman per “Big Little Lies” e Reese Witherspoon sempre per “The Morning Show” e sembrava non ci fosse possibilità per la Colman.

L’edizione dei Golden Globes2020, invece, ha riservato sorprese tra cui la graditissima e meritatissima vittoria di Oliva Colman la quale in total red, al momento della premiazione, ironizzando sui pronostici, ha esordito: “I already got a little bit boozy, because I thought this wasn’t gonna happen” ossia “Mi sono un po’ ubriacata perché pensavo che non sarebbe successo”.

Il Golden Globe alla Colman è arrivato in un momento di ascesa dell’attrice che ha vinto nella scorsa edizione l’Oscar per la sua interpretazione in “La Favorita”.

In “The Crown”, inoltre, Olivia Colman raccoglieva l’eredità di Claire Foy che con la sua Regina Elisabetta per due stagioni consecutive aveva stravinto da più parti.

Per i fan di “The Crown”, infatti, sarebbe stato impossibile riuscire ad avere una terza stagione degna dello stesso successo delle prime due soprattutto con l’inserimento di un nuovo cast di attori.

I fan sono stati smentiti dalla giuria dei Golden Globe 2020 che in un primo tempo hanno dato ben 4 nomination – a pari merito con Unbelievable – alla terza stagione di The Crown e successivamente hanno premiato la Regina di Olivia Colman.

Le scelte di Peter Morgan, sceneggiatore di questa terza stagione, e l’equilibrata e perfetta simbiosi con quel che fu dei fatti narrati hanno confermato “The Crown” come una delle serie più belle e meglio realizzate del ventunesimo secolo tra dramma e finzione.

Nella terza stagione, il racconto della famiglia reale britannica e del ruolo della personalità della Regina Elisabetta II si svolge tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’70.

La Regina Elisabetta II non ha più il volto di Claire Foy, bensì di Olivia Colman. La Regina impersonificata dalla Colman è diversa per tanti aspetti che poggiano tutti sull’aver maturato esperienza nel rappresentare ed essere la Corona e nello scorrere del tempo. Olivia Colman nei panni della Regina Elisabetta è algida, rigorosa, austera e puntigliosa. Non è indulgente con i figli ed appare critica e sfiduciata nei confronti del Primo Ministro.

Non più una donna che deve diventare regina e cerca di accogliere i consigli di chiunque, ma una Regina che è sicura di sé e sa come comportarsi con il suo popolo. Mai nessun cedimento in pubblico, se non preventivato o recitato, né sfumatura di dolcezza. La parte docile e tenera di Elisabetta, stavolta Peter Morgan ha scelto di regalarla solo allo spettatore che è l’unico al quale si mostrano i turbamenti della regina per l’immagine nel francobollo, la sua incapacità di versare lacrime quandro soffre e la difficoltà di accettare l’età che passa e che la segna, andando a ricreare una sorta di intimità tra chi segue la serie e la protagonista.

Impareggiabile nel suo ruolo Olivia Colman la quale non ha fatto rimpiangere la Foy. È stata brillante, intensa e completamente calata nel personaggio. Eccelsa nell’impersonare la Corona come istituzione, simbolo del Regno Unito e strumento di potere.

In “The Crown” la Colman è stata affiancata da Tobias Menzies alias il Principe Filippo, Josh O’Connor alias il Principe Carlo ed Erin Doherty nei panni della Principessa Anna, per citare solo alcuni dei personaggi più presenti.

Alla luce delle quattro candidature ottenute e di una concorrenza spietata, il Golden Globe alla Olivia Colman è il degno riconoscimento ad un’attrice che dà anima e corpo quando si tratta di interpretare un personaggio ma anche a “The Crown”, unica serie presente su Netflix ad essere stata premiata, a fronte delle 17 nomination totalizzate dalla piattaforma streaming con film e serie tv.

Per la quarta stagione di “The Crown”, pare sia stata confermata Olivia Colman per il ruolo da Regina e ci saranno nuovi personaggi ossia Margaret Thatcher che avrà il volto di Gillian Anderson e Lady D che sarà interpretata da Emma Corrin.

In attesa di rivederla nei panni della Regina:

W Olivia Colman!

W The Crown!!



Sandy Sciuto