La dipendente ha un tumore, il datore di lavoro vende il ristorante per pagarle le cure

E’ una storia che ha commosso tutti gli Stati Uniti e non solo. Ci troviamo in Texas (Usa), 2o14, dove una giovane cameriera di 19 anni ha scoperto di avere un tumore al cervello, lo stesso che 14 anni fa ha ucciso il padre. Così il suo datore di lavoro, proprietario del ristorante in cui lavorava, ha deciso di vendere l’attività per pagare le cure alla ragazza.

L’uomo dal cuore generoso è Michael De Beyer, ristoratore del Texas di specialità tedesche. Secondo i media il locale vale circa 2 milioni di dollari, ma per aiutare prima possibile la ragazza l’uomo sarebbe disposto a venderlo ad un prezzo più basso. La 19enne purtroppo non ha i soldi necessari per pagare le spese sanitarie e non possiede un assicurazione. La ragazza è rimasta sorpresa dalla generosità dell’uomo e non sa come ringraziare lui e la famiglia. “Questo gesto mi fa sentire più felice e determinata a guarire nonostante la mia malattia.”



redazione