“La differenza”: il nuovo album di Chiara Ragnini

Sandy Sciuto

In MUSICA / Sandy Sciuto / Comments

Con la canzone “Un colpo di pistola” è stata preannunciata la pubblicazione del nuovo album “La differenza” di Chiara Ragnini, uscito il 28 aprile 2017 per CREA Media su distribuzione Sounday e presente in tutte le piattaforme digitali.

Dopo cinque anni, la cantautrice torna con un nuovo progetto discografico interamente finanziato con una campagna di crowfunding sulla piattaforma Musicraiser, superando ogni aspettativa.

Rispetto all’album precedente, questo nuovo progetto discografico è un cambio di direzione, una svolta nella carriera della cantante ligure che preferisce affidarsi a sonorità electro – pop e a testi emozionali e introspettivi.

In fondo è lo stesso titolo del disco, “La differenza” appunto, che svela intenzioni e obiettivi di questo nuovo lavoro. Chiara Ragnini ha spiegato che la differenza sta nell’essere se stessi, nel mettersi a nudo, nel non avere paura di trasformare in musica le proprie emozioni e anche le proprie insicurezze”, ma “la differenza sta anche nell’essere indipendenti e autonomi discograficamente, realizzando un album grazie al sostegno delle persone che mi hanno seguito fino ad ora e che hanno partecipato attivamente alla costruzione di questo lavoro attraverso una campagna di crowdfunding di successo. La differenza la si fa solo restando autentici, senza maschere e senza timore.

Il disco contiene dieci canzoni composte dalla Ragnini che ha curato testi, musica ed arrangiamenti ed è stato interamente registrato all’Ithil World Recording Studio di Imperia con la supervisione di Giovanni Nebbia e con Max Matis che suona il basso. Per ammissione della stessa cantautrice, è un album che risente di influenze di Selah Sue, Janelle Monae e Rebecca Ferguson, cantanti che la Ragnini segue ed apprezza.

Attraverso le sue canzoni, la cantautrice ligure parla di amore, amicizia, solitudine e delle molteplici sfumature della quotidianità quando la propria vita incontra e si mescola con chi ci relazioniamo o amiamo o condividiamo momenti e stati d’animo.

Il disco si apre con il brano “Un colpo di pistola”, primo singolo estratto dall’album, che tratta la tematica della violenza sulle donne, esortando a difendersi e chiedere aiuto per potersi rialzare. Il video ufficiale pubblicato su YouTube ha superato le 50000 visualizzazioni e rappresenta con incisività quanto la Ragnini canta.

Canzoni come “Domattina”, “Oggi ho perso”, “Sospesa” e “Grigiocielo” dimostrano la bravura da cantautrice della Ragnini. Sono brani belli, immediati ed orecchiabili e sono decisamente le gemme preziose dell’album. Non sono da meno “In ogni angolo del mondo” e “Coda”. La prima ha il giusto mix di testo e melodia per essere un potenziale tormentone. La seconda, che chiude anche l’album, vede la collaborazione del beatmaker Roggy Luciano, grazie al quale la Ragnini ha portato nel disco il genere musicale dell’hip hop, che ama molto.

Chiara Ragnini è una cantautrice matura e con questo nuovo lavoro discografico dimostra il suo talento, ma anche e soprattutto come si può fare musica indipendente con l’unico intento di seguire la propria passione e di esprimere sé stessi.

Buon ascolto!