Il fantasma della Dama verde

In #Instaworld by redazioneLeave a Comment

Se pensiamo romanticamente ad uno dei luoghi preferiti dai fantasmi, la mente ci riporta verso terrificanti castelli che hanno ospitato storie d’amore strazianti e di donne uccise da compagni violenti. I retaggi ancora oggi alimentano la curiosità di molti turisti che scelgono questi castelli come meta per le proprie sinistre vacanze. Il castello di Brissac è uno di questi!

Oggi vi parliamo di uno dei luoghi più sinistri del mondo: il Castello di Brissac; e dello spettro che vi dimora, la “Dama Verde”.

Il Castello di Brissac, in Francia, nel dipartimento del Maine e Loira, fu costruito a Brissac-Quincé nel secolo XI° da Folco Nerra, conte d’Angiò. Nel XV secolo Carlotta di Valois era la consorte di Jacques de Brézé, signore in quel tempo del castello di Brissac. Un giorno de Brézé sorprese la moglie mentre amoreggiava con Pierre de Lavergne, un suo amico; sconvolto dalla gelosia il marito straziò i corpi dei due sfortunati amanti con numerosi colpi di spada. Si narra che da allora nelle stanze del castello vaghi lo spirito tormentato di Carlotta, e numerosi avvistamenti del suo fantasma si sono verificati nel corso dei secoli. Il fantasma di Carlotta compare sempre in un vestito verde, e per questo è conosciuto come “Dama Verde”; è uno spettro che ha l’aspetto terribile di una donna dal volto scarnificato che emette lugubri lamenti.

Spesso i vecchi manieri sono abitati da anime che non riescono a trovare pace; può darsi che si tratti di fenomeni scientificamente spiegabili, ma certo le spiegazioni razionali non riescono a diradare del tutto le nebbie del mistero che aleggiano da secoli su questi luoghi così ricchi di storia e di tragedie.