#Copiaillook: la controversa cantante Gwen Stefani

In #Moda, LIFESTYLE by Dalia SmarandaLeave a Comment

Il #copiaillook di questa settimana prende ispirazione da una cantautrice californiana: Gwen Stefani.

Oltre ad essere cantante e attrice, Gwen Stefani è seguitissima e copiata per i suoi look decisi ma sensuali allo stesso tempo. La moda è per lei una passione innata, nei suoi venti nove anni di carriera ha curato la maggior parte dei look dei No Doubt, ha lanciato una sua linea di profumi e ad oggi, saltuariamente, lavora come stilista.

Gwen Stefani nasce nel 1969 in California a Orange County ( città nota soprattutto per la serie televisiva “The O.C.”).                                                                             Sull’onda della moda punk del periodo, il fratello di Gwen, Eric, insieme all’amico John Spence, fonda il gruppo dei “No Doubt” nel 1987. Poco dopo entrano nel gruppo anche Tony Kanal (di origini indiane) e Gwen come cantante, che successivamente diventerà la lead vocalist, dopo il suicidio di Spence. Nel 1989 il gruppo dei “No Doubt” si completa con il chitarrista Tom Dumont e il batterista Adrian Young.


Fin da subito nasce una simpatia fra Kanal e Gwen Stefani che li porterà ad una relazione amorosa durata ben sette anni. Il gruppo diventa un fenomeno locale, tanto che Flea (noto bassista dei Red Hot Chili Peppers) produce un loro demo nel 1990. La band suonava musica rock, ska e reggae e raggiunse fama internazionale con il terzo disco pubblicato, Tragic Kingdom del 1995 che comprende successi come Don’t Speak, Just a Girl e Sunday Morning.

Negli anni i No Doubt continuano a pubblicare canzoni non raggiungendo  più però il successo di una volta: ecco perché Gwen Stefani nel 2000 inizia la sua carriera da solista.

Le sue collaborazioni più importanti sono quelle con Moby in South Side e con la rapper Eve, assieme alla quale interpreta Let Me Blow Ya Mind. Tra l’altro Eve ricambia ben volentieri ma successivamente il favore interpretando con Gwen la canzone Rich Girl.

Nel 2004, Gwen, pubblica il suo primo album Love. Angel. Music. Baby. Il disco vede al suo interno numerose collaborazioni, tra vari produttori e artisti: The Neptunes, Nellee Hooper, Tony Kanal e Linda Perry. L’album si piazza nei primi posti delle classifiche di molti Paesi, vendendo 309.000 copie solamente nella prima settimana.  Nel 2005 il disco è in nomination ai Grammy Award nella categoria “Best Female Performance Vocale Pop” per What You Waiting For?.

L’anno seguente sempre ai Grammy Award, Gwen Stefani riceve cinque nomination (“Record of the Year”, “Album of the Year”, “Best Female Performance Vocale Pop”, “Miglior Album Vocale Pop” e “Best Rap/Sung Collaboration”). L’album segnò la nascita delle Harajuku Girls, quattro ballerine vestite da Gwen Stefani dalle mode giovanili di Harajuku, un quartiere di Tokyo.

Love. Angel. Music. Baby. si ispira a diversi generi musicali degli anni ottanta. Si tratta di un disco di base pop con la contaminazione dell’utilizzo dei sintetizzatori tanto da potersi inserire nella categoria synthpop. In misura minore però si trovano anche generi come il bubblegum pop, elettropop e dance-punk. Nell’album viene citata la linea di abbigliamento di Gwen Stefani, la L.A.M.B., acronimo del titolo dell’album, e cita gli stilisti John Galliano, Rei Kawakubo e Vivienne Westwood. Fu pubblicata in seguito una linea di bambole, le Love. Angel. Music. Baby. Fashion Dolls, ispirate ai costumi del tour.

Nel 2006 è stato pubblicato il suo secondo album The Sweet Escape. Il disco vede nuovamente la collaborazione di Tony Kanal, Linda Perry e The Neptunes, oltre ai famosissimi Akon, Pharrell Williams e dei Depeche Mode (chitarra in Wonderful Life).

Gwen Stefani torna a cantare nel 2009 col suo gruppo storico partecipando al loro tour mondiale. L’11 giugno 2012 i No Doubt annunciano che il nuovo album, intitolato Push and Shove, uscirà il 25 settembre 2012. Il singolo di esordio è Settle Down.

 

Per quanto riguarda la sua carriera musicale, nel Marzo del 2016 è prevista l’uscita del suo terzo album da solista This Is What the Truth Feels Like. Progettato dal 2014, con Benny Blanco come produttore esecutivo, i primi due singoli scelti per l’uscita sono: Baby Don’t Lie e Spark The Fire (quest’ultimo prodotto da Pharrell Williams). 

Nel 2005, Gwen Stefani ha definito una collezione di merchandising chiamata Harajuku Lovers con diversi prodotti come: custodie per fotocamere e telefonini, scarpe da ginnastica e intimo. Tra il 2006 e il 2007 lancia la sua linea di profumi chiamata L, che sta per “Love” della sigla L.A.M.B. Nel settembre 2008 ha rilasciato invece una linea di profumi inserita all’interno della linea di prodotti chiamata Harajuku Lovers e costituita da 5 fragranze, denominate Love, Lil’ Angel, Music, Baby e G.

Per quanto riguarda la sua vita privata, dopo la sua relazione con Tony Kanal, Gwen Stefani si sposa nel 2002 con due cerimonie, una a Londra e l’altra a Los Angeles, con Gavin Rossdale. La coppia ha tre figli, Kingston James (2006), Zuma Nesta (2008) e Apollo Bowie (2014). Nell’Agosto 2015 però la coppia decide di separarsi. Da Novembre 2015, la cantante è ufficialmente fidanzata con il cantante country Blake Shelton, con cui aveva condiviso nel 2014 l’esperienza televisiva di The Voice.

I suoi outfit seguono uno stile rock con t-shirt senza maniche, jeans strappati e sneakers, di giorno, mentre la sera preferisce tute e abiti particolari sempre accompagnati da sandali con tacco a spillo o super stivali. Il look da copiare di questa settimana unisce la sua anima più strong con quella più ammaliante.