La bellezza di Capri in primavera

redazione

In #Instaworld, #Travel, MONDO / redazione / Comments

Raggiungere Capri in traghetto o in aliscafo non è per nulla difficile. Si tratta per altro di circa un paio d’ore di aliscafo, dai porti più lontani, che si possono ridurre a circa 30 minuti dai porti più vicini. I traghetti che arrivano a Capri sono quelli che salpano per Ischia dai principali porti della Campania. Per poter vedere l’isola è però importante prenotare per tempo, soprattutto se la si vuole raggiungere nei periodi di punta dell’anno, che vanno da pasqua fino a fine agosto.

Come organizzare il viaggio in traghetto
Certo, se si è da soli, o al massimo in due, non è improbabile riuscire a trovare posto sul traghetto per Capri in ogni periodo dell’anno. Conviene però ricordare che si tratta di una delle isole più note e rinomate del mondo, dove i turisti arrivano partendo anche dall’altra parte del globo. Per non avere sorprese scopri come acquistare un biglietto traghetto per Capri prima di partire: te lo potrai far recapitare a casa, via e-mail o posta normale, in modo da non avere sorprese dell’ultimo minuto. Questo soprattutto se si ha poco tempo per visitare l’isola, o se la si vuole raggiungere in periodi di particolare affollamento, come ad esempio la Pasqua o nel fine settimana. Sono infatti molti anche i napoletani che raggiungono Capri saltuariamente nel corso dell’anno, anche in primavera.

Perché in primavera
Capri gode di un clima mediterraneo particolarmente piacevole, che ne rende possibile la visita in qualsiasi periodo dell’anno. La maggior parte dei turisti approdano qui a partire da giugno inoltrato, fino a fine agosto o inizio settembre; ma Capri è bellissima anche nelle altre stagioni, primavera compresa. Per altro arrivare in aprile o maggio permette di vedere l’isola nel suo massimo splendore: piante in piena fioritura, un clima piacevole e non troppo caldo, è già possibile prendere il sole in spiaggia, senza temere che sia troppo affollata. Da ricordare che in genere pasqua, o il primo aprile a seconda dell’anno, è il periodo in cui riaprono tutte le attività sull’isola, quindi arrivare qui in primavera consente di avere a disposizione tutto, dalle attrazioni turistiche ai ristoranti, dalle corse dei traghetti per Ischia e le altre isole campane fino ai migliori alberghi della zona.

Cosa fare a Capri
Come abbiamo detto, la primavera è perfetta per godersi Capri in tutta tranquillità, conviene però evitare il periodo di Pasqua. Da vedere ci sono tutte le attrazioni dell’isola, oltre alla possibilità di effettuare interessanti gite in barca, più facili da organizzare vista la minore presenza di turisti. Per altro la costa è a un passo, quindi volendo si possono aggiungere alle mete da visitare anche quelle sul continente, come ad esempio Pompei e Ercolano. A inizio primavera non è possibile praticare alcuni sport acquatici, come ad esempio lo snorkeling a mano di non indossare una muta. Già in maggio inoltrato però il caldo si fa già sentire e qualche bagno si può fare senza problemi. L’attività fisica all’aperto poi è molto più piacevole che in agosto, visto il clima più fresco.