Jova House Party: tra musica e aneddoti il Covid19 fa meno paura

Di necessità, virtù! È così che da quando il Premier Conte ha annunciato in conferenza stampa che l’Italia tutta sarebbe diventata zona rossa che vi è stata una vera e propria mobilitazione sul web di artisti noti e poco noti e di addetti ai lavori del mondo dello spettacolo.

Nel tempo libero da passare a casa, ognuno si è inventato qualcosa sia per ammazzare la noia sia per non perdere il contatto con i fan sia per invitare a rimanere a casa, dando loro per primi l’esempio.

Chi sta spiccando tra tutti è di certo Lorenzo Jovanotti che con il suo Jova House Party si connette in diretta su Instagram dalla sua casa a Cortona tutti i giorni dalle 14:00/15:00 circa fino alle 18:00 trasmettendo in diretta Instagram un vero e proprio show.

Jovanotti ha da subito dichiarato le sue intenzioni: “Sono giorni difficilissimi per molti e noi che possiamo stare a casa dobbiamo farlo anche per sostenere il lavoro di chi sta lottando in prima linea per curare i malati, fermare il contagio e tenere acceso il paese. Noi facciamoci compagnia con un po’ di musica e qualche amico che passa dalla diretta rimanendo a distanza. Forza e avanti cosí che ce la faremo”.

Così Jovanotti ogni pomeriggio si presenta ad un pubblico di oltre 10.000 follower con un outfit casalingo e con i capelli spettinati un po’ come gli vengono appena sveglio ai follower dell’Instagram.

Protagonista fisso delle dirette è Fiorello che, a dispetto del suo essere schivo a darsi al pubblico, in questa quarantena anti coronavirus ha deciso di voler essere più presente che mai.

La diretta parte con i saluti di Jovanotti che commenta le notizie sul Coronavirus, se gli va canta una canzone sua o di altri in base all’umore e poi si connette subito con Fiorello che svela retroscena della sua quotidianità.

Il Jova House Party, infatti, mette a nudo gli artisti nel senso che mostra la persona dietro il personaggio. Ora dopo ora si scoprono dettagli della vita personale non solo di Jovanotti ma anche dei vari protagonisti che si susseguono. Come il caso di Fiorello che di solito alle 15:00 saluta tutti e va a fare un riposino pomeridiano.

Il palinsesto di Jova House Party è stato finora ricco di personaggi che rappresentano ogni ambito del mondo dello show business.

Ne citiamo solo alcuni, ma Jovanotti con Francesca Michielin ha parlato del suo nuovo album uscito nononstante il periodo non proprio idilliaco, con Gianni Morandi hanno commentato le loro rispettive canzoni e la vocalità di Morandi, con Riccardo de i Pinguini Tattici Nucleari hanno parlato del successo dopo Sanremo, con Leonardo Pieraccioni di film, con Coez di come approccia alla scrittura di un testo. Incredibile ma vero, tra gli ospiti vi è stato anche Guccini che ha raccontato la sua quotidianità in questi giorni da #iorestoacasa.

Un programma così ben strutturato che neppure negli attuali palinsesti delle reti televisive italiane si era visto finora.

In tutto questo conversare, inoltre, Jovanotti racconta di sé, di quanto ami lo scrittore Joseph Conrad, del rapporto di coppia con la Francesca – come ama chiamarla lui in diretta – dei suoi viaggi fantastici in giro per il mondo e di quanto sia importante ora come farci forza a vicenda e salvare l’umanità rimanendo a casa, senza vergognarsi dell’ascella pezzata e della sua esse a zeppola.

In un periodo così prepoccupante per il mondo, Jovanotti regala intrattenimento e cultura a chiunque lo voglia seguire in diretta su Instagram, facendo dimenticare la paura da Coronavirus, lo stato di emergenza e le conseguenza di una pandemia globale.

Jovanotti incarna benissimo l’idea dell’artista che sa che lo spettacolo deve andare avanti. È importante l’informazione ma altrettanto importante è non spegnere i riflettori, quella lucina rossa che ricorda a lui che gli artisti devono regalare gioia e ricorda a noi che è ancora festa finchè continuiamo a sperare, a rispettarci e insieme a credere che domani sarà un giorno migliore.



Sandy Sciuto