Jacqueline Woodson in libreria con “Bambina nera sogna”, la sua storia di bambina

Jacqueline Woodson è una scrittrice statunitense specializzata in letteratura per ragazzi. Vive e lavora a New York. Conseguito il Bachelor of Arts in Inglese alla Adelphi University (Long Island, NY), ha studiato scrittura alla The New School e ha ricevuto un dottorato onorario dal Pine Manor College. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura, ha lavorato come editorial assistant e drama therapist con ragazzi scappati di casa. Autrice prolifica, dagli anni ’90 a oggi ha pubblicato oltre 30 libri illustrati, in versi e in prosa. Ha vinto numerosi premi per la sua opera, nel 2020 il prestigioso Hans Christian Andersen Award; più di recente il MacArthur Genius Award, l’Astrid Lindgren Memorial Award. Nel 2018 è stata nominata National Ambassador for Young People’s Literature per il biennio 2018-2019.

Il 23 Settembre torna in libreria con un nuovo romanzo “Bambina nera sogna”. Selezionato dal “Times” tra i 100 migliori libri per ragazzi di tutti i tempi, e vincitore di molti premi, tra gli altri il National Book Award, il Coretta Scott King Author Award, il Newbery Honor. questo libro è un coinvolgente romanzo in versi, toccante e diretto.

Cresciuta tra il South-Carolina e New York, Jacqueline Woodson racconta la sua vita di bambina afroamericana negli Stati Uniti tra gli anni ’60 e ’70. In un coinvolgente romanzo in versi accompagna il lettore tra i suoi ricordi, lo fa entrare a Greenville, nella sua prima casa, tra i giochi con i suoi fratelli e sua sorella, canta per lui le canzoni dei nonni e dello zio preferito, che ritmano però con il sottofondo minaccioso dei grandi eventi storici che bussano alla porta: la segregazione razziale e la lotta per i diritti dei neri. Con il trasloco nella grande metropoli alla ricerca di maggiori possibilità, si apre per Jacqueline bambina una pagina nuova della sua vita. Se Greenville è l’eden bambino, New York è la scuola, le parole per esprimere sentimenti e desideri, l’amore per la natura e i libri. Toccante, diretto e carico di echi, ogni momento di questo caldo e luminoso memoir parla ai lettori di tutte le età perché tutti siamo stati bambini, ogni verso dà voce a un’anima alla ricerca del suo posto nel mondo. Il tentativo di definire se stessi, trovare una bussola che la guidi tra amore e amicizia tesse i fili di un magico arazzo di famiglia che racconta non solo la storia dell’autrice, ma anche quella del popolo Nero. Una raccolta di poesie che è un romanzo, da seguire verso dopo verso fino alla libertà.



Claudia Ruiz