Intervista a Lè Cotè – Quando l’arte si materializza in borse raffinate

Dalia Smaranda

In #Lifestyle, #Moda / Dalia Smaranda / Comments

Lè Cotè è un marchio di borse e accessori in pelle di vitello, nato dall’ispirazione dell’artista di origini salernitane Antonio Cotecchia, con sede a Milano dagli anni novanta, il quale lavora come creativo e Art Director. Lè Cotè trova la sua unicità nell’estensione della moda ad un dominio emotivo, proprio delle arti visive. È la voce del pittore impressa sulla pelle. Le collezioni donna di borse e accessori Lè Cotè nascono dall’osservazione della vita che ci circonda e ci attraversa, da cui tutto si produce – esattamente come nasce l’arte.
Idee creative e originali sull’uso dei materiali e sul design, l’impronta densa di significati di una tavola illustrata, il rispetto per chi indossa i suoi prodotti: Lè Cotè introduce un’arte che per la prima volta non chiede di sovrastare, ma di rendersi utile, con una borsa comoda, bella, che ispira la gioia di esprimersi liberamente, di essere “artisti” delle proprie giornate.

Ma quali sono i segreti di questo marchio? Abbiamo deciso di chiederlo all’ideatore stesso di Lè Cotè. 
L’arte è il punto di partenza e quello di approdo, è il moto che dà vita ad ogni collezione Lè Cotè. Queste sono le parole usate per descrivere quanto l’arte sia importante per questo marchio. Cosa ha spinto Antonio Cotecchia a riversare la sua arte proprio su accessori della moda femminile?
Mi piaceva l’idea di vedere i miei dipinti in movimento, camminando per strada. Il mio stile artistico ha influenze POP oltre che espressioniste. Quello che più mi accomuna al POP è il pensiero, l’idea di rendere riproducibile l’arte, l’idea di farla arrivare a tutti, di farla alloggiare nel quotidiano di chi decide di colorare le proprie giornate con un accessorio Lè Cotè.
 
Per questo motivo ho voluto portare le mie opere su oggetti di uso comune per dare all’arte il senso “pop” popolare dal quale deriva...”Andy Warhol ha preso oggetti di uso quotidiano e li ha elevati ad opere d’arte, io metto opere d’arte su oggetti di uso quotidiano.
Le collezioni Lè Cotè sono un ode all’arte e ai colori, per quale tipo di donna sono pensate?
Una donna fuori dal comune. Una donna che non si accontenta di restare nei toni della normalità. Un’artista, una mamma che però si sente artista, una manager che fa la differenza anche con i conti economici, ma anche una donna dolce e sognatrice che magari non ha molte parole per manifestare la sua anima ribelle ma sceglie di farlo, attraverso un accessorio che può rappresentare la sua personalità.
La Va’ Pensiero Collection e la ‘O Sole mio Collection sono collezioni da giorno. Avete in cantiere per il 2018 una collezione Lè Cotè dedicata alla sera o ai grandi eventi?
Abbiamo in programma molte cose nuove, su cui stiamo lavorando basate anche su nuovi concept e nuovi materiali, stiamo lavorando su materiali ecocompatibili e biorigenerati che si prestano anche, per osare. 
Quanto tempo e dedizione ci vuole per creare ogni borsa Lè Cotè?
 
Molto tempo perché abbiamo più elementi che compongono un accessorio lè cotè, dal disegno del modello alla scelta di una nuova illustrazione o dipinto, alle prove di stampe per calibrare i colori fino alla rifinitura dei materiali che si accosteranno alla borsa e infine alla manifattura. Tutto questo rigorosamente Made in Italy.

Le borse Lè Cotè sono internazionali, in quali store possiamo trovarle?
 
Le borse Lè Cotè sono sopratutto internazionali. Siamo quasi volontariamente partirti dall’estero per promuovere i nostri prodotti. L’arte italiana viene apprezzata e contemplata con molta più attenzione all’estero. Attualmente siamo presenti nei principali store di Singapore e Hong Kong e siamo in sviluppo ancora verso i paesi dell’oriente.
Stiamo lavorando per far conoscere e far arrivare la nostra arte e i nostri prodotti negli store in Italia ed Europa. Crediamo moltissimo nel digitale che sarà al centro del nostro modo di fare impresa e del nostro modello di business. A breve sul web potrete acquistare tutti i nostri prodotti direttamente dal più grande store online al mondo. Direi comodamente da casa e da tutta Europa.

Avete mai pensato di allargare il vostro marchio e farlo diventare d’abbigliamento?
Si abbiamo pensato di estendere il concept d’arte anche su tessuti per creare capi d’abbigliamento. Al momento però stiamo concentrando le nostre forze su quello che conosciamo, non escludiamo però una partnership con chi è già del settore.
Se doveste immaginare un testimonial internazionale per il vostro brand quale sarebbe e perché secondo voi vi rappresenterebbe?
La regina d’Inghilterra o Michelle Obama, per l’ironia.
Cosa dobbiamo aspettarci da Lè Cotè in futuro?
Arte, Arte, Arte!