Intervista al cantautore Mario Castiglione: dalle cover agli inediti nel 2018

Francesco Bellia

In MUSICA, SPETTACOLO / Francesco Bellia / Comments

Siamo in compagnia di Mario Castiglione, giovanissimo cantante, che con le sue cover su YouTube ha ottenuto un elevato numero di visualizzazioni. Tra i prossimi progetti quello dell’uscita di propri brani inediti.

Ciao Mario, è un piacere averti con noi.

Nei tuoi video su YouTube interpreti brani di diversi cantanti tra cui Jovanotti e Coez. Quando hai cominciato a fare musica? Quali sono gli autori che senti più vicini a te?

Ciao, è un piacere per me fare questa chiacchiera con voi. La musica è sempre stato il mio sfogo, penso che tutte le mie esperienze prima o poi passeranno da lei. Ho iniziato da molto piccolo, la prima lezione di piano è stata quando avevo 6 anni, poi la chitarra e il quadernetto.. Artisti che mi piacciono ce ne sono tanti, da Jovanotti a Coez come hai detto tu,  ma anche Muramasa e Kendrick Lamar.. o Imagine Dragons!

Quale è secondo te il segreto di una buona cover?

Boh, probabilmente che sia bella e basta. Non so, l’unica cosa che mi sono imposto fin dalla prima cover è stata di non fare pezzi che non trovassi interessanti. Poi dalla prima all’ultima sono cambiato, c’è tutto un percorso musicale che ti fa evolvere, soprattutto quando cambi radicalmente le abitudini quotidiane delle tua vita.

Secondo dei rumors, nel 2018 potremo ascoltare i tuoi pezzi. Cosa bolle in pentola?

Il 2018 sarà il mio anno, nel senso che finalmente la gente sentirà le mie cose, che sono quelle a cui tengo di più. Ho aspettato un po’ perché volevo ritenermi davvero pronto, adesso credo di esserlo. Sarà una bella carica di emozioni, sono convinto andrà tutto bene.

Che tipo di musica fai? Chi è Mario Castiglione artista?

Sono un artista Pop, mi piace molto la musica elettronica. A Milano quando vado a ballare cerco serate Hip-Hop, di solito finisco da Akeem of Zamunda, per dirti che questa cosa sicuramente si sentirà dalle canzoni. Cerco di unire queste caratteristiche alla mia scrittura, comunque sono un cantautore e voglio che questa parte di me venga fuori. Con le cover c’è stato un antipasto di quello che mi piace fare, il lavoro serio viene adesso.

E’ vero che sei anche produttore dei tuoi brani, oltre che esserne l’autore?

Si, faccio anche il producer. E’ una questione che si sta sviluppando da poco, però ho deciso di essere il produttore artistico dei miei pezzi nonostante sappia che è una bella responsabilità. Mi piace essere dentro il progetto il più possibile, trovo figo il fatto di poter lasciare la mia impronta anche da quella parte. Ovviamente non mi chiuderò in camera, quando sei in studio ti confronti quotidianamente con un team di persone competenti. Lavorerò con musicisti bravissimi, che mi diranno la loro, poi dovrò essere io bravo ad ascoltarli ( ride ).

Dove potremo ascoltare le tue canzoni?

Sicuramente le piattaforme che ho già utilizzato (Facebook, Youtube, Soundcloud), in più anche quelle di vendita, quindi iTunes, Spotify, Vevo ecc..

Grazie per essere stato con noi.