Intervista a Zabriski: la musica è un’espressione terapeutica

Lorenzo Valè, in arte Zabriski, è un giovane cantautore vicentino classe 1993. Dal 2006 comincia a comporre e a suonare in diverse formazioni locali fino all’incontro con LaCantina Records nel 2015, che lo porta alla creazione di Zabriski, progetto groove-pop fresco e contemporaneo. Noi di Social Up siamo riusciti a farci due chiacchiere.

Curiosi? Venite con noi.

ZABRISCOTEQUE è il tuo primo LP pubblicato il 7 Marzo. Come è nato il progetto e a cosa ti sei ispirato?
È un disco nato da un’idea de LaCantina Records, realtà di produzione con la quale collaboro dal 2015. Abbiamo messo insieme diverse idee e loro hanno proposto una coerenza di suono che mi ha convinto a trasportare le cose che avevo scritto in un ambiente più moderno. L’ispirazione più vicina è il synth pop italiano di inizio anni 2000.

Sappiamo che hai iniziato la tua carriera musicale nel vicentino, suonando in diverse formazioni locali. Cosa ti ha spinto ad intraprendere un percorso tutto tuo? Come hai capito che questa era la tua strada?
Avevo un’idea chiara di quello che volevo dire e di come volevo dirlo. Un’espressione terapeutica. Una necessità. Poi ho anche scoperto che cantare mi riusciva bene.

Definisci il tuo stile “groove pop”: come mai?
È pop, ma con il groove sotto. Matematica.


Hai mai avuto artisti di riferimento durante il tuo percorso?
Diversi. In studio ho imparato quanto i riferimenti, l’ascolto siano fondamentali per creare. Copiare è la più grande forma di stima.

Parlando di Zabriscoteque, quale pensi sia il brano più rappresentativo per te e la tua carriera?
DX7. Un brano che parla di un male molto forte contro il bene più grande. Una canzone di Natale riuscita bene e con la neve solo nel primo verso.

Cosa consiglieresti a tutti quei musicisti emergenti con la voglia di vivere di musica? Quale pensi sia la caratteristica più importante per buttarsi nel settore?
Coscienza nei propri mezzi e una sana dose di narcisismo. Scegli le persone giuste affianco a te. Vivi da tifoso.

Hai progetti live o concerti (pandemia permettendo) in programma per il 2020\2021? Quali sono i prossimi obiettivi di Zabriski?
Diverse date sono saltate a causa di questa cosa. C’è materiale per un altro disco. L’importante è che aprano i bar.



Valentina Brini