Intervista a Giuseppe Cofone: il founder di Alteredu ci trova lavoro

Alteredu è la start up che ti racconta come sarà il tuo futuro lavorativo. Hai presente quello post-covid ed iper digitalizzato? Ecco, proprio lui!

I dati di Alteredu mostrano come nel futuro la figura per programmatore, dell’assistente socio sanitario e del direttore sanitario diventeranno sempre più richiesti. Insomma, i trend più forti sono quelli legati al mondo sanitario, della digitalizzazione e all’eco sostenibilità. Pensate che sono previsti 120 mila nuovi posti di lavoro in ambito di green jobs entro il 2022 e tra le soft skills più richieste ci sarà il personal branding, la curiosità, i networking e l’immancabile empatia.

Naturalmente questa nuovissima start up offre più di 500 corsi certificati per diventare competitivi sul mercato del lavoro.

Come sarà lavorare a pandemia terminata? Scopriamolo con Giuseppe Cofone di Alteredu

Ciao Giuseppe, parlaci un po’ di te e di come è nata l’idea di Alteredu. Cosa ti ha spinto ad intraprendere questo progetto fuori dal comune?

Dopo essermi laureato in Ingegneria all’Università di Cosenza e aver vissuto a Roma e in Spagna, ho sentito l’esigenza di fare qualcosa di concreto per la Calabria.

Devo ringraziare gli amici, oltre che miei soci, di Futuro Digitale, un’associazione no profit calabrese e fiore all’occhiello che da ormai sette anni partecipa a progetti europei in giro per il continente, e di cui lo scorso anno ho avuto l’onore di essere eletto Presidente. Grazie a loro abbiamo deciso di fondare Alteredu, una startup ad alto impatto sociale.

La storia di Alteredu inizia in Calabria, la nostra regione di provenienza, in cui c’è un forte bisogno di digitale e di riduzione del digital gap oltre che un’estrema necessità di educazione digitale.

La Calabria, infatti, oltre ad essere ultima in Europa come competenze digitali, si trova tristemente in cima alle classifiche europee anche per il numero elevato di giovani NEET (Not in education, employment or training) – Persona, cioè, soprattutto di giovane età, che non ha e non cerca un impiego e non frequenta né una scuola e né un corso di formazione o di aggiornamento professionale.

Da qui, abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa di concreto, cercando di dare una spinta ai giovani italiani.

Siamo giovani calabresi con tanta voglia di fare, per questo abbiamo sentito il bisogno di realizzare qualcosa di concreto per il nostro Paese, cercando di dare una spinta a tutti i giovani italiani.

La Calabria spesso sale agli onori della cronaca per avvenimenti non sempre positivi: per questo vogliamo provare a invertire, nel nostro piccolo, questa tendenza e provare a far conoscere la nostra regione anche grazie a realtà positive ed innovative.

Da piccolo quale era il tuo sogno nel cassetto?

Beh, ammetto che da piccolo non avrei mai pensato a qualcosa del genere. Sicuramente ho sempre sognato di realizzarmi facendo qualcosa di utile per gli altri, e devo ammettere che Alteredu rappresenta la via giusta per rendere reale tutto questo. Non è per niente una sfida facile però poco alla volta stiamo proseguendo il nostro percorso di crescita, per far capire che qualcosa di buono si può fare anche e soprattutto in Calabria.

Noi sappiamo cos’è Alteredu ma i nostri lettori forse non ancora. Potresti spiegarcelo tu?

Alteredu é una piattaforma online che propone corsi completamente online ed esclusivamente certificati. Abbiamo in catalogo più di 300 corsi ed ognuno può essere seguito comodamente da casa o da dove si preferisce, tramite pc, tablet o smartphone e ognuno rilascia un attestato valido ai sensi di legge.

Lo scorso anno siamo stati scelti dal Ministero dell’Innovazione tecnologica per inserire i nostri corsi nella piattaforma di Solidarietà Digitale, permettendo di offrire a chiunque i nostri corsi in maniera totalmente gratuita, pagando solo i costi dell’attestato per chi lo desiderasse.

L’obiettivo di Alteredu è quello di fornire una formazione valida e certificata nella maniera più immediata e semplice possibile, in modo che chiunque possa trarne beneficio. E una volta ricevuto l’attestato, questo può essere usato sia per partecipare a concorsi, per adempiere alle normative di legge che per valorizzare il proprio CV. Abbiamo visto molti nostri studenti trovare lavoro subito dopo aver preso la certificazione con la nostra piattaforma.

Inoltre, abbiamo avuto l’onore non solo di essere scelti dalla Commissione Europea per entrare nella Coalizione delle Competenze Digitali, ma anche di essere riconosciuti come azienda certificata ISO 9001 per l’attività di “EROGAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE”.

All’inizio com’è stato lanciare questo genere di startup?

Sicuramente molto difficile. E l’unica cosa che ci ha aiutato ad emergere è stato sbagliare. Proprio così, solo sbagliando, apprendendo dagli errori e reiterando il processo, abbiamo capito cosa potesse andare e cosa no. In questo modo abbiamo individuato le strade da perseguire per raggiungere gli obiettivi e i risultati non sono tardati ad arrivare.

Quando succede questo, è ancora più soddisfacente aver raggiunto i risultati perchè sono stati sudati e cercati.

Ora, con la situazione covid, come procedono i lavori?

Con l’emergenza covid è cambiato tutto repentinamente. La necessità di trascorrere più tempo del solito in casa ha portato le persone a considerare più seriamente la possibilità di ottenere certificazioni online. E così, dandoci fiducia, hanno appurato come fosse facile ed appagante poter studiare e attestare le proprie competenze comodamente da casa.

Per cui, vista la situazione in cui è meglio per tutti stare più tempo possibile a casa, vogliamo dare l’opportunità di sfruttare questo tempo per ottenere una certificazione: invece di annoiarsi a casa non sapendo cosa fare, offriamo la possibilità di sfruttare questo tempo per fare qualcosa di utile per se stessi e per trovare lavoro o avere una promozione.

Secondo te, come cambierà il mondo del lavoro pre e post covid?

Cambieranno molte cose nel mondo del lavoro perchè le esigenze e le necessità sono cambiate rispetto a prima. Proprio per questo, nei mesi passati abbiamo effettuato un’analisi su quello che succederà al mondo del lavoro nel prossimo futuro.

Il risultato di questa analisi è stato un ebook, chiamato “I LAVORI DEL FUTURO”, che analizza i lavori più richiesti nei prossimi anni.

Lo scopo è delineare i nuovi bisogni anche alla luce della pandemia che ha radicalmente cambiato il mondo del lavoro. Sono state analizzate le nuove tendenze di business, la domanda e l’offerta di lavoro in un periodo di cinque anni (2019-2023) e tratte alcune conclusioni su ciò che gli studenti e i professionisti dovrebbero fare per assicurarsi di ottenere un’occupazione o essere preparati in un mercato di natura altamente tecnologica e volatile.

Questo libro digitale ha ricevuto un’importante attestazione di stima, infatti è stato ripreso dalle più importanti testate nazionali, come Il Sole24Ore, Avvenire, ManagerItalia, ecc.

L’ebook è ovviamente gratis, per dare la possibilità a chiunque di potersi aggiornare sulle nuove tendenze del mercato del lavoro e si può scaricare direttamente da questo link: https://www.alteredu.it/ebook-i-lavori-del-futuro/ .

Quali sono i prossimi passi per Alteredu? Cosa state ideando?

Per il 2021 abbiamo grandi progetti, tutti con l’obiettivo di consacrarci come piattaforma di riferimento per la formazione certificata online.

Vogliamo innanzitutto fornire un supporto concreto alle aziende colpite dalla crisi, continuando a fornire gratuitamente i nostri corsi di adeguamento alle normative sulla Sicurezza sul Lavoro, Privacy, HACCP e Rischio Biologico Covid-19 tramite la nostra iniziativa di Solidarietà Digitale. Lo scorso anni, infatti, questa iniziativa è stata sposata anche dal Ministero per L’innovazione Tecnologica e Digitale, proponendo sulla piattaforma ministeriale “Solidarietà Digitale”. Nonostante l’iniziativa dovesse durare poco tempo, successivamente abbiamo deciso di prolungarla e renderla ancora attiva, in modo da fornire un aiuto a tutti gli imprenditori e professionisti colpiti dalla crisi. Questa la pagina per visualizzare i corsi gratuiti: https://www.alteredu.it/landing-solidarieta-digitale/.

Inoltre, vogliamo aumentare il nostro supporto ai giovani italiani, per attrezzarli ad essere pronti per il mercato del lavoro. A breve lanceremo nuovi ed innovativi corsi certificati dedicati proprio alle professioni che saranno più richieste nei prossimi mesi e forniremo a chi ci sceglie un aiuto per coniugare le loro competenze con le richieste provenienti dalle aziende. Così facendo speriamo di azzerare il gap che divide chi cerca lavoro con chi ha bisogno di personale qualificato per diversi ruoli.



Silvia Menon