Intervista a Giorgia di Sabatino di Cookthelook: ben più di una food blogger

Ha un blog di nome Cookthelook, dove non si trovano solo ricette, ma anche consigli di moda, beauty e lifestyle e un profilo Instagram molto attivo (la trovate anche su Facebook e su Youtube). Ha pubblicato due libri di cucina, Semplicemente buono! e Mamma che buono!, collabora con La Cucina Italiana e ha condotto l’ultima stagione di SelfieFood su La7 (ed è anche una mamma!).

Lei è Giorgia di Sabatino, che si è raccontata così a SocialUp: dalla grande scelta che le ha cambiato la vita al suo ultimo originale progetto (che è probabilmente ciò di cui molte e molti di voi hanno bisogno!). Curiosi?

Ciao Giorgia, innanzitutto volevo dirti che adoro lo slogan del tuo blog Ricette di moda per squattrinate senza tempo. Sappiamo che in passato, prima di aprire il tuo blog Cookthelook, hai lavorato per un noto canale televisivo. Quando e come hai capito che era il momento giusto per cambiare vita?

Lo slogan piaceva tanto anche a me, anche se ora parlo meno di moda e più di cucina quindi forse dovrei pensare di cambiarlo un po’!

Ho lavorato ad MTV per circa tre anni, prima e dopo la mia laurea in giurisprudenza, la facoltà ideale per chi vuole lavorare in tv e in ambito musicale, no?! Senza dubbio il lavoro più bello che si possa fare a 20 anni. Un periodo meraviglioso della mia vita che porterò sempre nel cuore e ci scappa sempre la lacrimuccia quando ci penso. Ma l’amore era lontano, il mio fidanzato era in Abruzzo così come tutta la mia famiglia e quindi ho fatto una scelta, LA SCELTA, e dopo 10 anni a Milano sono tornata a casa e l’ho sposato.

Mi manca Milano e tutto quello che offre, resta la mia seconda casa, ma sono felice di essere qui anche se per il mio lavoro è tutto molto più complicato.

 

Ti saresti mai immaginata, anni fa, di arrivare ad essere quella che sei oggi: mamma, blogger, scrittrice e non dimentichiamoci dei lavori in tv?

Purtroppo mi manca un po’ di autostima e sono iper critica nei miei confronti. So di aver fatto tante cose belle e importanti, ma sono una di quelle che non “si loda e non si sbroda” mai…si dice così anche nel resto d’Italia vero?

Comunque sì, sapevo esattamente che non avrei fatto il magistrato! E sì, volevo condurre un programma televisivo e alla fine eccomi qua.

D’altronde avevo costretto mio padre a 12 anni a portarmi al centro Palatino per vedere le ragazze di Non è la Rai e avevo partecipato ai casting di Cercasi VJ di MTV convinta di diventare il nuovo volto di Select, quindi certamente avevo le idee abbastanza chiare!

 

Come rispondi a chi pensa che quello di blogger non sia un lavoro “vero”?

Io dico sempre che mi sono inventata il lavoro perfetto per me, che mi permette anche di gestire la mia vita e la mia famiglia come voglio e senza orari. Dico anche però che non è un lavoro per tutti.

Io non sarei brava a fare tanti mestieri e secondo me non tutti sarebbero capaci di gestire un blog o di fare l’influencer. A chi a volte in maniera poco carina mi fa notare che faccio cose che potrebbero fare tutti io rispondo “È vero, prova tu!”.

L’idea di mettere insieme cucina e moda può essere definita coraggiosa. Diciamo che nell’immaginario comune il mondo della moda non viene facilmente collegato con quello del cibo, cosa ne pensi?

Io amo la moda, ma non quella che va di moda. Mi piace avere uno stile personale, mi piace fare ricerca di capi vintage, di pezzi unici, sempre possibilmente senza spendere troppo.

Per un periodo della mia vita volevo anche fare la stylist perché amo vestire me e gli altri e le mie amiche si sono sempre fidate molto del mio gusto. La mia cucina è come il mio modo di essere, di presentarmi e di vestirmi, un po’ creativa, un po’ vintage, molto semplice, perciò ho pensato che le due cose potessero viaggiare insieme.

Molto spesso nelle video ricette metto abiti o accessori carini perché so che le mie follower apprezzeranno e apprezzano sempre in effetti!

Però no, non sono una fashion blogger!

 

Da poco hai iniziato un nuovo progetto, davvero originale e soprattutto utile: consulenze online di Kitchen organizing e Smart cooking. Ti andrebbe di parlarcene un po’? Come è nata l’idea e in cosa consiste?

Sono super felice di questo progetto perché ci pensavo da un po’ e alla fine durante l’estate ho messo in ordine le idee e l’ho reso pubblico.

Le mie consulenze sono pensate per:

chi ama fare la spesa, ma compra male e spende troppo

chi odia fare la spesa

chi ha la dispensa che è un disastro

chi lascia scadere tutto

chi non sa mai cosa cucinare

chi non sa cucinare

chi ha poco tempo per fare tutto

chi potrebbe sistemare tutto da solo, ma vuole avere consigli e un po’ di compagnia.

 

La ricetta che definiresti il tuo cavallo di battaglia?

Per me è come chiedere se voglio più bene a mamma o papà o qual è la tua canzone preferita.

Posso dire che sono brava a fare le torte semplici da colazione, le frittelle e il pollo al curry!



Giulia Storani