Il Molino Moras interamente diretto da donne: tra storia e innovazione

Secondo uno studio condotto da KPMG e STEP Project Global Consortium, le imprese familiari hanno risposto con efficacia all’emergenza covid-19. I motivi di questa repentina risposta sono da ricercare nei valori che caratterizzano le aziende a conduzione familiare; l’unione e la determinazione di perseguire i risultati nonostante tutto sono state la chiave per contrastare l’effetto negativo della pandemia. Oggi vi raccontiamo la storia di Molino Moras, una realtà Triestina diretta interamente da donne, che ha saputo restare unita nei momenti di difficoltà conciliando innovazione e tradizione.

Cento anni di farina: Molino Moras

Di aziende con storie lunghe come quella di Molino Moras ce ne sono parecchie, ma in poche possono oggi vantare un direttivo tutto al femminile come questa realtà. La ditta nasce nel 1905 quando Geremia Moras ottiene in gestione il molino comunale di Trivignano Udinese, un piccolo paese del Friuli-Venezia Giulia. Solo quindici anni dopo, la famiglia Moras acquisterà il molino, coinvolgendo tutti i componenti in questa attività commerciale. Il molino passa di generazione in generazione fino ad arrivare nel 2010 nelle mani di Nicoletta Moras che diventa la prima donna a ricoprire il ruolo di direttrice dell’azienda. Insieme al prezioso aiuto delle figlie Anna e Sara inseguono un solo obiettivo: innovare conservando la tradizione, avendo a cuore la qualità del prodotto.

Antico e moderno uniti in questa farina

L’industria della farina è un settore che è stato rivalutato durante la pandemia. Ricorderete bene gli scaffali vuoti: la farina è stata uno dei primi beni a scarseggiare. E se da un lato troviamo le maggiori aziende che puntano alla grande distribuzione, dall’altro abbiamo realtà come Molino Moras che lavora scegliendo la qualità alla quantità. Inoltre, una caratteristica di questa realtà è quella di seguire la tradizione riportando le persone al molino. In passato questo era infatti un luogo di aggregazione per la popolazione che si incontrava mentre acquistava la farina. Oggi Molino Moras organizza periodicamente giornate in cui i visitatori possono accedere al molino e scoprire il valore dell’arte del mugnaio e della farina.

AmorBimbi, una farina per i più piccoli 

Ricerca e innovazioni sono collimati nell’innovativa farina AmorBimbi studiata ad hoc per l’alimentazione consapevole di adulti e bambini sopra i tre anni. Questo è un progetto che nasce grazie a una partnership con L’Istituto Superiore di Sanità che è rimasto colpito dagli studi di Molino Moras. La collaborazione con l’ISS ha portato alla creazione di un prodotto privo di pesticidi e glifosato. AmorBimbi è una farina che garantisce ai bambini la possibilità di mangiare più alimenti con grano tenero senza rischiare di superare la soglia tossicologica giornaliera.

Per una gita fuori porta vi consigliamo di andare a visitare il Molino Moras. Sarà un’esperienza sicuramente unica in cui avrete la possibilità di conoscere al meglio questa realtà e questa antica professione, tramandata di generazione in generazione.

 



Eleonora Corso