I terapeuti prevedono più divorzi a fine pandemia

Uno scrittore e ricercatore sociale ha iniziato una discussione su Twitter chiedendo aiuto ai terapeuti e chiedendo se hanno notato un aumento del numero di pazienti che hanno intenzione di chiedere il divorzio alla fine della pandemia o che stanno pensando di interrompere la propria relazione. Dopotutto, le coppie a Xi’an hanno già chiesto il divorzio con tempi e numeri record. Anche in Italia e nel resto del mondo seguiranno l’esempio?
Alcuni terapeuti rispondono dicendo che tanti dei loro pazienti non sono ancora arrivati a tale punto ma stanno discutendo molto più del solito.
Altri hanno affermato di aver consigliato ai pazienti di attendere 60 giorni prima di prendere qualsiasi decisione avventata sul futuro. E un terapeuta ha risposto con una previsione: probabilmente ci sarà un aumento del numero di divorzi e rotture nei prossimi mesi.
Molte coppie trascorrono molto più tempo insieme e questo porta a più nervosismo, dato che non ci sono distrazioni esterne come potrebbero essere una giornata al lavoro, una passeggiata o un’ora in palestra.
Una terapista poi sottolinea come i suoi pazienti stiano lamentando sempre di più una sensazione di risentimento nei confronti dei loro partner, in particolare se una delle due sta prendendo la situazione coronavirus “più seriamente” dell’altro. Un altro dato raccolto è la noia, che può portare a tante discussioni, nonché a cercare momenti di “evasione” come può essere il bere, che ovviamente avrà un’impatto anche sulla vita di coppia.
Ma l’obbiettivo di tutti i terapisti rimane lo stesso: cercare di far diventare la quarantena un periodo utile per la relazione e quindi trarre vantaggio da questa lunga situazione.
“La quarantena è un’opportunità straordinaria per migliorare il tuo matrimonio attraverso la terapia”, dice Elisabeth Goldberg, LMFT, che poi continua “sto cercando di insegnare alle coppie le abilità per comunicare in modo più efficace, in particolare con il vantaggio della vicinanza fisica forzata, senza avere un posto dove rifugiarsi nei momenti più di crisi“.
Tuttavia la Goldberg osserva come molti non vogliano collaborare in questo modo e quindi si aspetta che i numeri di divorzio potranno salire alle stelle.
Altri commentano come questo periodo abbia fatto venire alla luce tanti problemi che prima si faceva finta di non vedere e anche questo può incidere negativamente.



Rebecca Broomfield