Calab

Gli ultimi saranno gli ultimi: Gaia Nanni al Teatro Le Laudi di Firenze

Cosa ci fa una giovane donna al nono mese di gravidanza con una pistola in mano?

Gaia Nanni, già candidata ai premi UBU come migliore attrice e personaggio fiorentino del 2019 nel sondaggio indetto dal sito 055firenze.it, si cimenta in “Gli ultimi saranno gli ultimi”, monologo scritto da Massimiliano Bruno, storico autore di Paola Cortellesi, portato con successo anche sul grande schermo.

Appuntamento doppio, sabato 18 (ore 21) e domenica 19 gennaio (ore 17) al Teatro Le Laudi di Firenze. I biglietti – posti numerati da 12 a 16 euro - sono disponibili nei punti vendita di Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita - tel. 055.210804), alla cassa del Teatro le Laudi e online su www.ticketone.it.

Sul palco assieme a Gaia Nanni ci sarà il musicista Gabriele Doria il cui talento cuce, sottolinea ed amplifica tutta la struttura narrativa. La regia è di Marco Contè.

Un’operaia incinta si ritrova disoccupata alla vigilia del parto. La donna è disperata e la sua reazione è improvvisa e alquanto maldestra: irrompe sul posto di lavoro e prende in ostaggio la responsabile del suo licenziamento.

Vicenda vissuta tutta in una notte, in cui si incrociano i destini di uomini e donne normalmente distanti tra loro: una fredda dirigente d’azienda piegata alle leggi di mercato, un’ingenua poliziotta di provincia, un transessuale sarcastico e disilluso, una saggia donna delle pulizie fissata con le canzonette e un bambino che sta per nascere … E se decidesse di venire al mondo proprio quella notte?

Gaia Nanni interpreta tutti i protagonisti: un monologo amaro e dissacrante, figlio dei nostri tempi, pronto a sorprendervi, commossi e divertiti.

Info e prenotazioni: www.teatrolelaudi.it/sono-stato-io-giovannino.html, www.teatrolelaudi.it/biglietteria_2.html